All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Luca Dell'Anna Quartet: Human See, Human Do

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Luca Dell'Anna Quartet: Human See, Human Do
Dopo due album in piano trio, il pianista ferrarese Luca Dell'Anna approda a una registrazione per quartetto e lo fa cambiando completamente l'organico della formazione e anche l'approccio alla musica. Il quartetto che interpreta questo Human See, Human Do è infatti composto da musicisti con i quali il pianista condivide principi artistici ed esperienze umane, tali da potergli permettere di affrontare la musica con grande libertà e condivisione, un'immediatezza alla quale alludono i titoli sia dell'album—ripreso da una battuta del film Il pianeta delle scimmie che rovescia un'espressione idiomatica americana indicante l'apprendimento per imitazione—sia di alcuni brani in scaletta.

Dell'Anna, autore di tutte le composizioni, può così proporre strutture aperte, le quali sono spesso solo spunti per il contributo dei singoli e in particolare di Massimiliano Milesi, il quale—senza niente togliere ai compagni—è spesso protagonista della scena: è infatti il suo sax tenore a tenere banco quasi ovunque, assecondando le diverse situazioni, con gli altri a sostenerlo in modo comunque notevole.

Lo si percepisce fin da ”Sector n. 4”, la traccia d'apertura, dinamicamente intensa e nella quale Milesi si produce in fraseggi potenti e di grande varietà espressiva, con il solo Dell'Anna a sostituirlo in assolo verso la fine, ma con minore intensità. Da sottolineare, tuttavia, il grande lavoro svolto sia dall'autorevole contrabbasso di Danilo Gallo, sia dalla poliedrica batteria di Alessandro Rossi, una ritmica davvero maiuscola. E se ne ha conferma nel brano forse più aperto e imprevedibile dell'album, ”Sankhara”, ove il piano trio procede ora astratto, ora incalzante, e il tenore scava, s'incunea, duella, prendendo alla fine il sopravvento espressivo.

Più equilibrate le distribuzioni delle parti in altri brani, con il primo dei due ”Jade” addirittura in trio, la traccia eponima composta da un fitto e vivacissimo ordito al quale i quattro contribuiscono pariteticamente e la conclusiva ”Monkey and the Brain” che si divide in una parte d'improvvisazione pianistica e una d'intensa espressività del tenore.

Lavoro interessante, in equilibrio tra jazz moderno e libertà espressiva, suonato con grande maestria e nel quale perciò vengono particolarmente esaltati i suoni.

Track Listing

Sector n. 4; From the Other Room; Jade (part 1); Jade (part 2); Sankhara; Human See, Human Do; Inside Dennis Cleg; Monkey and the Brain.

Personnel

Luca Dell’Anna: piano; Massimiliano Milesi: tenor saxophone; Danilo Gallo: bass; Alessandro Rossi: drums.

Album information

Title: Human See, Human Do | Year Released: 2018 | Record Label: Ur Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Genealogy
CODE Quartet
First Mile
Lamb Anderson Sorgen
What are the Odds?
Dennis Winge
Untucked In Hannover
Tom Rainey Obbligato
Aliens & Wizards
The Spike Wilner Trio
Manhattan Samba
Hendrik Meurkens
Almost Alone Vol 1
Samo Salamon & Friends

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.