All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Ernie Watts: Home Light

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Giunto a 73 anni, con alle spalle una ricca e variegata carriera di collaborazioni entro e fuori il mondo del jazz, Ernie Watts predilige da oltre un decennio il suo quartetto con i tedeschi Christof Saenger al pianoforte, Rudi Engel al contrabasso ed Heinrich Koebberling alla batteria.
Home Light giunge esattamente 50 anni dopo il suo primo disco da leader. Anche allora guidava un quartetto, evidenziando i tratti avvincenti del suo stile: l'eloquio post-coltraniano e il sound intenso e suadente che ne fanno tra i migliori esponenti del mainstream contemporaneo.
Com'è noto dopo la lunga attività di session man (Frank Zappa, The Rolling Stones, John Mayall, Carole King ma anche Gerald Wilson, Bobby Hutcherson, Benny Golson o Dizzy Gillespie) nel 1986 è entrato nel Quartet West di Charlie Haden con cui ha collaborato fino al 2010 senza cessare con le collaborazioni (significativa quella con Kurt Elling in Dedicated To You del 2009). Il sodalizio con Haden gli ha consentito d'esprimere ed evidenziare il notevole valore artistico, che Ernie ha continuato ad alimentare nelle incisioni con il nuovo quartetto.

Com'è ovvio che sia, la musica segue percorsi consolidati ma i lunghi e appassionanti assoli del leader e la bella relazione coi partner (a cui è lasciato ampio spazio) rendono la fruizione avvincente.
Il percorso musicale si snoda quindi con freschezza, alternando brani del sassofonista a temi di altri autori. Al dinamico "I Forgot August," costruito sulle armonie di "I'll Remember April," seguono "Café Central 2 am" e "Distant Friends," due temi ricercati dove il rilassato fraseggio e il magnetico sound di Watts regalano belle suggestioni. Il successivo "Frequie Flyers" inizia con una libera introduzione in rubato del sax tenore e prosegue con un serrato up-tempo, dimostrando la viva energia del leader e l'ambizione a non abbandonarsi alla routine. Altri momenti significativi sono il dinamico omaggio a Joe Henderson ("Joe") venato di colori latini (con un overdubbing di Watts al soprano sul finale) e "Home Light," vibrante omaggio allo scomparso batterista Ndugu Chancler.

Track Listing: I Forgot August; Cafe Central 2am; Distant Friends; Frequie Flyiers; Horizon; O.P. ; Spinning Wheel; Joe; Home Light

Personnel: Ernie Watts: saxophones; Christof Saenger: piano; Rudi Engel: contrabass; Heinrich Koebberling: drums

Title: Home Light | Year Released: 2018 | Record Label: Flying Dolphin Records

About Ernie Watts
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Sun Stone
Sun Stone
By Jack Bowers
Read Italian Songbook
Italian Songbook
By Nicholas F. Mondello
Read Remains of Echoes
Remains of Echoes
By Troy Dostert