All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Rob Schwimmer: Heart Of Hearing

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Rob Schwimmer: Heart Of Hearing
È un artista assai singolare Rob Schwimmer, classe 1955, compositore, pianista, ma anche interprete del theremin e del continuum: nella sua autorevole carriera si è mosso in molti ambiti della musica e ha collaborato con un numero impressionante di artisti di primo piano, da{Simon & Garfunkel a Wayne Shorter, da Steve Wonder a Sam Rivers, da Paul Bley a Burt Bacharach. E la sua particolarissima vicenda artistica si sente tutta in questo lavoro in solitudine, entro il quale convergono moltissime suggestioni, rielaborate in modo personale e sorprendente, ma anche sempre con grande misura ed eleganza.

Impossibile ripercorrere in dettaglio tutte le varie situazioni esplorate nell'album (e commentate nel libretto da un "critico" d'eccezione, Ethan Iverson), che è necessario ascoltare (e riascoltare) con attenzione: si comincia da un brano dal pianismo classico, lineare e delicato, per passare -con un breve "ponte" percussivo -alla prima "allucinazione su canzoni popolari," nella quale il tema di "In the Wee Small Hours Of The Morning" si intreccia con "Round Midnight." Si prosegue poi attraverso due "short scenes," che mettono in mostra l'abilità pianistica di Schwimmer, usata sempre a fini espressivi, e poi con la prima "ossessione," che prende spunto da Chopin ma si muove in modo pienamente contemporaneo. La seconda "allucinazione" prende spunto da "Lost In The Stars" e la rielabora in modo gustosissimo per pianoforte e theremin. C'è poi spazio per una tambureggiante "Sound Of Silence" e per un surreale Preludio di Nikolai Obukhov riletto per piano e continuum.

E così via, di scenario in scenario, omaggiando qua il maestro Bley ("The Question"), là il compositore ottocentesco Stephen Foster (le due tracce di "AMERICANA"), sempre con un incantevole mix di compostezza e libertà, attenzione e leggerezza, seria ricerca e divertita iconoclastia. E sempre mettendo pienamente a frutto quell'"arte dell'ascolto alla quale fa riferimento il titolo.

Un album bellissimo, piccola perla che non si sa dove situare nella discoteca, zeppa com'è di classica, di pop, di jazz, di creatività. Chapeau!

DISCO DELLA SETTIMANA

Track Listing

TERRA FIRMA #1: Here We Are; SONIC GINGER #1: Sparks; HALLUCINATION ON POPULAR SONGS #1: In the Wee Small Hours of the Morning; TWO SHORT SCENES: Working Up in a Strange Place; Mist/The Seduction; OBSESSION #1: cChHoOpPilnN; HALLUCINATION ON POPULAR SONGS #2: Lost in the Stars; HALLUCINATION ON POPULAR SONGS #3: Sound of Silence; THE RUSSIAN MYSTIC: Obukhov Prelude #1; SONIC GINGER #2: A Feather Blowby the Wind; TERRA FIRMA #2: The Question; SONIC GINGER #3: In a Japanese Garden; OBSESSION #2: from THE LIGHT IN THE PIAZZA: Concert Paraphrase on Adam Guttel’s Octet; AMERICANA: Hard Times; Introduction & A Home Away from Home; IN THE COMPANY OF FRIENDS: Accepting It.

Personnel

Rob Schwimmer: pianoforte, pianoforte preparato, theremin, Haken continuum.

Album information

Title: Heart Of Hearing | Year Released: 2018 | Record Label: Sunken Height Music

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Kinetic
Steven Feifke Big Band
Sogni D’oro
Berlin Mallet Group
Light as a Word
Remy Le Boeuf
Love is the Key
Sue Maskaleris

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.