2

Guido Michelone - 60 Jazzisti

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
60 Jazzisti
Guido Michelone
pag.303
ISBN: 978-88-488-1574-1
Edizioni Lampi di Stampa
2014
Euro 21,00.

"Questi 60 non sono i jazzisti che più amo, né quelli che conosco meglio -scrive l'autore nell'introduzione- ma quelli di cui negli ultimi anni mi si è chiesto di scrivere, su differenti riviste, con intenti o scopi anche molto diversi."
Una raccolta degli scritti di Guido Michelone -docente al conservatorio di Alessandria, all'Università Cattolica e critico di lungo corso- è di per sé un buon motivo per leggere questo volume e la mancanza di un filo conduttore tra i ritratti non pregiudica la qualità e godibilità del testo.

Parliamo di ritratti e non di biografie perchè Michelone esce dallo schema classico e privilegia, di volta in volta, differenti aspetti del musicista in esame, consegnando al lettore un'istantanea nitida e significativa, che in poche pagine offre una sintesi piacevole ed esaustiva nei suoi tratti essenziali.

Invece di correre all'indice per controllare chi manca, consigliamo al lettore di seguire l'ordine dell'autore che alterna in modo apparentemente random, grandi protagonisti del jazz a figure meno note o di rilievo locale, americani o europei di tutti gli stili del passato e del presente. Il neofita troverà utilissime indicazioni, anche discografiche, leggendo i ritratti dei maestri (da John Coltrane a Miles Davis, da Charlie Parker a Sonny Rollins, da Count Basie a Stan Kenton). L'appassionato più esigente si concentrerà sui protagonisti contemporanei (Vijay Iyer, Marc Ribot), su figure ai confini del jazz come Sarah Jane Morris o Amy Winehouse oppure ne scoprirà alcune semisconosciute come Ibn Ali Hasaan, Eddie Rosner o Coco Schumann. Non mancano ovviamenti i jazzmen italiani da Stefano Bollani, Carlo Actis Dato, Gianni Basso, Massimo Urbani a nomi significativi -anche se meno noti- come Paolo Tomelleri e Gino Prandi.

Come abbiamo detto in ogni ritratto troviamo, combinati in modi sempre diversi, aspetti biografici, indicazioni discografiche, aneddoti e opinioni critiche sempre puntuali: abbiamo apprezzato in modo particolare quelli su Amy Winehouse, Giuseppi Logan, Eddie Rosner.
Nel volume c'è spazio per brevi citazioni, tratte da dichiarazioni o interviste di musicisti e non: alcun note altre meno, molte banali altre illuminanti (Bix Beiderbecke: "Una delle cose che mi piace del jazz, gente, è che non so cosa sta per succedere dopo"; Alessandro Baricco: "Quando non sai cos'è, allora è jazz") chiariscono l'ampia diversità di opinioni sulla musica afro-americana.

Tags

comments powered by Disqus

More Articles

Read "Whisper Not: The Autobiography Of Benny Golson" Book Reviews Whisper Not: The Autobiography Of Benny Golson
by Ian Patterson
Published: September 20, 2016
Read "Charles Lloyd: A Wild, Blatant Truth" Book Reviews Charles Lloyd: A Wild, Blatant Truth
by Ian Patterson
Published: December 25, 2016
Read "Slim Harpo: Blues King Bee of Baton Rouge" Book Reviews Slim Harpo: Blues King Bee of Baton Rouge
by C. Michael Bailey
Published: January 21, 2017
Read "Go Slow: The Life of Julie London" Book Reviews Go Slow: The Life of Julie London
by Richard J Salvucci
Published: June 30, 2017
Read "I Scare Myself by Dan Hicks" Book Reviews I Scare Myself by Dan Hicks
by Chris Mosey
Published: May 6, 2017

Sponsor: JANA PROJECT | LEARN MORE  

Support our sponsor

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.