All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

James Carney: Green-wood

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Che sorpresa! E’ vero che leggendo i nomi riportati sul retro copertina verrebbe da mettersi il cuore in pace sulla qualità dell’ascolto, ma non sempre la presenza di grandi musicisti assicura la realizzazione di un gran disco. E invece Green-Wood un gran disco lo è proprio!

Basta ascoltare l’inizio di “Power“, una sorta di prova d’orchestra lisergica, con il sintetizzatore analogico, sentito raramente così efficace e intrigante, a fare da collante e a suggerire una melodia alla Weather Report resa vibrante da una pulsazione nevrotica. O l’incipit orchestal/liturgico di “Shame“, completamente elettronico ma ricco di arcaica solennità, sconquassato dalle abrasive evoluzioni del sax tenore di Tony Malaby.

James Carney, con questo disco, riporta in auge una figura d’altri tempi rara e preziosa, quella che racchiudeva in un unicum artistico le doti di compositore, direttore musicale, arrangiatore e pregevole solista. Il lungo intervento al piano acustico che occupa la parte centrale di “ It’s Always Cold When You’re Leaving“ è un gioiello di misura, di inventiva, di padronanza della tastiera, di essenzialità esecutiva. Carney sa poi convogliare al meglio le qualità dei singoli in una visione collettiva e prospettica della sua musica, che ne guadagna in tensione narrativa e coerenza espressiva.

Le sue composizioni possiedono il marchio della classicità grazie all’ineccepibile architettura ma sono disposte ad accogliere nel loro sviluppo una serie infinita di sollecitazioni che le trasformano in organismi mutevoli, in continua evoluzione, con sezioni ricche di contrasti che si succedono con disarmante naturalezza. Grazie anche a doti di arrangiatore sopraffino, in grado di muovere le masse sonore ora per piani paralleli, ora per accumulo, ora per frammentazione ma sempre con chiarezza di idee e gran sensibilità, ottenendo un suono orchestrale asciutto e incisivo.

Track Listing

01. Power; 02. Smog Cutter (Johnson/Carney); 03. It's Always Cold When You're Are Leaving; 04. Shame; 05. Williwaw; 06. In Lieu of Crossroads; 07. The Poety Wall; 08. Half the Battle (bonus track). Composizioni di James Carney tranne quelle indicate.

Personnel

Peter Epstein (sax soprano); Ralph Alessi (tromba); Tony Malaby (sax tenore); Josh Roseman (trombone); James Carney (piano, piano elettrico, sintetizatore analogico, campane); Chris Lightcap (basso); Mark Ferber (batteria).

Additional information

Title: Green-wood | Year Released: 2008 | Record Label: Songlines Recordings

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Square Peg
Square Peg
By Dan McClenaghan
Read Fourth Dimension
Fourth Dimension
By Troy Dostert
Read Actio / re:actio
Actio / re:actio
By Friedrich Kunzmann
Read Peaceful King
Peaceful King
By Chris May
Read Brazilian Whispers
Brazilian Whispers
By Dan Bilawsky
Read There From Here
There From Here
By Friedrich Kunzmann
Read Earth
Earth
By Mike Jurkovic