All About Jazz

Home » Articoli » CD/LP/Track Review

0

Stefan Pasborg: Free Moby Dick

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Soffi e colpi d'ancia che rompono il silenzio con circospezione, vibrazioni di corde elettriche che rimandano a scenari post-atomici, frullii di metallo tesi come nervi scoperti, la sensazione che qualcosa di apocalittico debba succedere da un momento all'altro. Ed infatti eccolo - il lettore segna due minuti e cinquantadue secondi - il portentoso riff di "Black Dog" esposto da sax tenore e da sax baritono, abbattersi come un tornado sull'ascoltatore. È uno shock anafilattico che provoca un piacere quasi insostenibile salvo, appena dopo, stemperarsi in una straniante dimensione onirica.

Poi ancora Led Zeppelin, una "Out in the Tiles" presa ad un tempo impossibile con swing da vendere e toni da fanfara in festa, Black Sabbath, con "Iron Man" scura, tenebrosa, trasformata dal sax tenore di Liudas Mockunas in ballad dalle insospettabili qualità melodiche e dalle improvvise deflagrazioni free. I Rolling Stones di "Paint It Black" vengono circondati da un alone di mistero, con il tema del brano che si insinua velenoso come un serpente prima di rivelare la sua vena orientaleggiante.

"Johnsburg, Illinois" di Tom Waits è dolente e notturna, un dialogo tra baritono e contrabbasso che sa di locali fumosi, bourbon a volontà, lo sguardo disilluso di chi conosce le miserie del mondo. Mentre l'andamento innodico di "Seven Nation Army" esplode in una grintosa versione tracciata dai fiati solo al termine di una lunga introduzione impalpabile, sospesa tra sogno e realtà.

"Interpretating Six Standards From the History Book of Rock 'n' Roll" recita la front page del CD, progetto nato nel 2011 durante un artist-in residence alla Jazzhouse di Copenhagen del batterista Stefan Pasborg. Tra le qualità dell'incisione ci piace sottolineare lo spirito liberoe le brillanti idee oltre che la freschezza interpretativa con la quale questo gruppo di giovani musicisti si avventura nel mondo un poco stantio e inflazionato dei tributi.


Track Listing: 01. Black Dog (Led Zeppelin); 02. Out In The Tile (Led Zeppelin); 03. Iron Man (Black Sabbath); 04. Seven Nation Army (The White Stripes); 05. Paint It Black (The Rolling Stones); 06. Johnsburg, Illinois (Tom Waits).

Personnel: Mikko Innanen (sax baritono); Liudas Mockunas (sax tenore); Nicolai Munch-Hansen (contrabbasso, basso elettrico); Stefan Pasborg (batteria, percussioni).

Title: Free Moby Dick | Year Released: 2012 | Record Label: ILK Music

Tags

comments powered by Disqus

Related Articles

Read Drift CD/LP/Track Review
Drift
by Paul Rauch
Published: July 18, 2018
Read Journey Moments CD/LP/Track Review
Journey Moments
by Mike Jurkovic
Published: July 18, 2018
Read Moku Maluhia - Peaceful Island CD/LP/Track Review
Moku Maluhia - Peaceful Island
by Mark Sullivan
Published: July 18, 2018
Read Night Concert CD/LP/Track Review
Night Concert
by Chris Mosey
Published: July 18, 2018
Read Rumah Batu CD/LP/Track Review
Rumah Batu
by Ian Patterson
Published: July 17, 2018
Read The Bat Swings! CD/LP/Track Review
The Bat Swings!
by Jack Bowers
Published: July 17, 2018
Read "Is Life Long?" CD/LP/Track Review Is Life Long?
by Mark Corroto
Published: January 19, 2018
Read "90 Going On Amazing" CD/LP/Track Review 90 Going On Amazing
by Dan Bilawsky
Published: August 21, 2017
Read "Planktonic Finales" CD/LP/Track Review Planktonic Finales
by John Sharpe
Published: November 2, 2017
Read "I Speilvendthet" CD/LP/Track Review I Speilvendthet
by Glenn Astarita
Published: December 9, 2017
Read "Amour Cruel" CD/LP/Track Review Amour Cruel
by Peter Jurew
Published: July 29, 2017
Read "Incidentals" CD/LP/Track Review Incidentals
by Mark Sullivan
Published: September 18, 2017