All About Jazz

Home » Articoli » Film Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Freak Jazz, Movie Madness and Another Mothers - Frank Zappa 1969-1973

Mario Calvitti By

Sign in to view read count
Frank Zappa
Freak Jazz, Movie Madness and Another Mothers -Frank Zappa 1969-1973
Sexy Intellectual
2015

L'interessante catalogo di documentari sul rock targati Sexy Intellectual si arricchisce di un nuovo capitolo dedicato a Frank Zappa, già protagonista di due precedenti titoli che esaminavano i suoi anni con i Mothers of Inventions (In the Sixties) e la sua attività di produttore discografico (From Straight to Bizarre). Procedendo cronologicamente, questo Freak Jazz, Movie Madness and Another Mothers affronta gli anni immediatamente successivi allo scoglimento dei primi Mothers, ovvero il periodo dal 1969 al 1973.

Sono stati anni intensi, ricchi di avvenimenti importanti nella vita professionale di Zappa. Il documentario li prende in esame, nelle sue due ore e mezza abbondanti di durata, affidandosi a interviste con alcuni dei musicisti al suo fianco durante quel periodo, e alcuni critici musicali e biografi di Zappa.

Del primo gruppo fanno parte nomi come Ian Underwood Band , Don Preston, Jeff Simmons, Mark Volman, Max Bennett, George Duke, Aynsley Dunbar e Sal Marquez, mentre i biografi intervistati sono Billy James e Ben Watson, cui si aggiunge il critico di Mojo Magazine Mark Paytress.

Tra gli argomenti affrontati, l'incontro con George Duke e Jean-Luc Ponty, le registrazioni per la realizzazione di Hot Rats (con alcuni aneddoti interessanti, come Max Bennett che racconta lo stupore provato nel sentire Don Sugarcane Harris estrarre quelle sonorità dal suo violino utilizzando un archetto senza crini), l'incontro con Mark Volman e Howard Kaylan e come sono diventati "The Phlorescent Leech and Eddie" nella nuova incarnazione dei Mothers, il concerto insieme a John Lennon e Yoko Ono,la travagliata realizzazione del film "200 Motels" e il contributo del regista Tony Palmer (anch'egli intervistato per l'occasione), lo sfortunato tour europeo con gli incidenti di Montreux e del Rainbow a Londra, le sessions per la realizzazione di Waka/Jawaka e Grand Wazoo. Gran parte del documentario è occupato dall'esame dei Mothers nel periodo 1970-71, con l'inserimento dei cantanti ex-Turtle Volman e Kaylan (che, come rammenta Volman nell'intervista, all'epoca come membri dei Turtles godevano di una popolarità molto maggiore di Zappa), presto accettati dal resto della band dopo le prime naturali perplessità.

Probabilmente questo è il migliore dei documentari dedicati a Zappa in questa collana, anche se non può essere considerato esaustivo. Una lacuna importante è la mancanza di qualsiasi accenno ai due tour con le formazioni note come Grand Wazoo e Petite Wazoo alla fine del 1972, e la band del 1973 è appena accennata nel finale (forse oggetto di un prossimo documentario sugli anni immediatamente successivi?). Un altro punto debole è la musica a imitazione di quella di Zappa nella colonna sonora, troppo invadente e presto fastidiosa. Inoltre, la famiglia Zappa non è stata coinvolta in alcun modo, rendendolo di fatto un prodotto non ufficiale nella videografia zappiana.

Nonostante ciò il DVD è altamente raccomandabile per la qualità delle interviste e le testimonianze di prima mano, e l'importanza del periodo considerato, uno dei più fecondi di tutta la sua attività. Purtroppo come di consueto occorre rilevare la totale mancanza di sottotitoli, che ne preclude la fruizione a un'ampia fetta di pubblico potenziale.

Tags

Watch

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Film Reviews
Buddy Bolden: Out of History's Shadows
By Victor L. Schermer
May 3, 2019
Film Reviews
Green Book: A Serious Comedy and Jazz Allegory
By Victor L. Schermer
December 28, 2018
Film Reviews
Home Invasion: In Concert at the Royal Albert Hall (2CD/Blu Ray)
By John Kelman
December 22, 2018
Film Reviews
Green Book Directed By Peter Farrelly
By Mike Perciaccante
December 3, 2018
Film Reviews
Rolling Stones: Voodoo Lounge Uncut
By Doug Collette
November 17, 2018
Film Reviews
Rolling Stone: Stories From The Edge - 50 Years of Defining Culture
By Doug Collette
October 7, 2018
Film Reviews
The US Festival 1982: The US Generation
By Doug Collette
September 2, 2018