All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Fabio Turchetti: Forma e figura

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Fabio Turchetti: Forma e figura
Poco più che cinquantenne, cremonese, Turchetti è musicista vorace, e da alcuni anni anche produttore. Se il suo imprinting musicale è di inequivocabile matrice popolare, il jazz non è certo estraneo alle sue corde: la sua tesi al DAMS verteva proprio sul jazz in Toscana, terra - com'è noto - di quel Luca Flores che è stato fra coloro che hanno interpretato la sua musica (si ascolti in proposito Firenze 1985, che nel 2005 inaugurò appunto le produzioni CPC) e la sua opera prima, Foto di gruppo (1989), lo vedeva affiancato da Roberto Cipelli (cremonese pure lui), Marco Micheli ed Ettore Fioravanti. Assidue sono state anche in seguito le sue frequentazioni jazzistiche.

Il quartetto protagonista di questo Forma e figura, inciso fra luglio e novembre 2009, batte invece tutt'altra bandiera. Lo attraversa una vena che, pur non disdegnando certo la pratica improvvisativa, ha fragranza e humus squisitamente popolari, in un insieme ottimamente coeso, in cui le coloriture timbriche dei vari strumenti mantengono un'assoluta leggibilità anche individuale, preziose e sapidamente evocative.

Tutto ciò emerge già nitidamente dal trittico iniziale, in cui si apprezza, in particolare, la solennità - tratto del resto serpeggiante lungo tutto il disco - vagamente surmaniana (quindi non esente da una certa disincantata epicità) del Venturini baritonista (cui peraltro il clarinettista basso non ha nulla da invidiare), il profumato intersecarsi tra piffero e bandoneon ("Finisterre," in particolare, ha inflessioni prossime al tango), l'ancestrale, limpidissima affermatività di Satta.

Il resto segue di pari passo, fra l'esplicita cantabilità di "Dormi sotto gli alberi," il camerismo per così dire atavico del "Volontario," che procede poi a salti e guizzi anche repentini, così come multidirezionale (e ancor più apprezzabile) è il successivo "Lupi nel vento," fino al trittico conclusivo, in cui spicca il tema che dà il titolo al CD, elegante e sornione.

Track Listing

01. Val Boreca; 02. 15 maggio; 03. Finisterre; 04. Dormi sotto gli alberi; 05. Il volontario; 06. Lupi nel vento; 07. Il frate alla stazione; 08. Forma e figura; 09. La partenza.

Personnel

Gianni Satta (tromba, flicorno, chitarra); Alberto Venturini (clarinetto basso, sax baritono, wavedrum); Gabriele Dametti o Francesco Nastasi (piffero); Fabio Turchetti (bandoneon, chitarra).

Album information

Title: Forma e figura | Year Released: 2011 | Record Label: Impress Media - Jennifer Niederhoffer

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read When You Find It
When You Find It
Arthur White and Merge
Read Rainbow Baby
Rainbow Baby
Cathlene Pineda
Read An Open Dialogue
An Open Dialogue
Linda Sikhakhane
Read Rah! Rah!
Rah! Rah!
The Claire Daly Band
Read Artlessly Falling
Artlessly Falling
Mary Halvorson's Code Girl
Read Hi-Fly
Hi-Fly
Howard University Jazz Ensemble
Read And Then It Rained
And Then It Rained
The Michael O'Neill Quartet

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.