All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Paul Flaherty - Bill Nace - Thurston Moore: Flaherty-Nace-Moore

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Si incrociano a Northampton, Massachussetts, i destini di Paul Flaherty, Bill Nace e Thurston Moore, protagonisti di questo nuovo disco di impro-noise senza compromessi. Protagonista di un memorabile sodalizio con il batterista Chris Corsano [ora trasferitosi in Europa e subito finito del mirino di artisti di ispirazione molto varia, da Evan Parker a Bjork], il sassofonista Flaherty, tra i più selvaggi blowers degli ultimi trentacinque anni, ha incontrato colà sia Nace che il più famoso Moore, che all'attività con i Sonic Youth ha sempre affiancato un'instancabile ricerca nel campo dell'improvvisazione radicale.

Il tempo dirà con esattezza il ruolo e il peso che Moore sta avendo nella diffusione della musica improvvisata presso un pubblico di provenienza rock/noise: non c'è dubbio che la liaison tra questi due mondi sia tra le più significative di questi ultimi anni, facendo incontrare le tensioni massimaliste di alcuni free-jazzers con quelle dei musicisti di area rock più desiderosi di svincolarsi dalle griglie dei ruoli [pensiamo agli Original Silence o al meeting tra Anthony Braxton e i Wolf Eyes]

Non c'è però parimenti dubbio che molti esiti di questa tendenza, al di là della curiosità e del piacere per l'accostamento di artisti di grande valore, suoni spesso piuttosto prevedibile e autoreferenziale: a chi consigliare ad esempio questo disco [composto da tre brani di crescente e esponenziale lunghezza]? Di certo potrebbe lasciare piuttosto perplessa una larghissima fetta di appassionati di jazz curiosi di novità, ma non disposti a farsi trapanare le orecchie. Quanto ai fans del genere, di certo non hanno bisogno di una recensione positiva o negativa per farsi ammaliare. Agli spiriti più indomiti e avventurosi di certo suggeriremmo di andare a sentire i tre dal vivo [qualora capitasse l'occasione], ma non troppo a cuor leggero affideremmo la loro curiosità a quel che esce dalle casse.

Il punto è che una musica che scaturisce da tanta urgenza, richiede altrettanta urgenza a chi la ascolta/vive e ci sembra - al di là del "valore" delle tre tracce, che contengono, specialmente la prima e la terza, molti spunti interessanti e di angosciante potenza narrativa - che sia davvero impossibile, forse inutile e anche abbastanza noioso, quando non sgradevole, affidare al disco un simile potenziale energetico. Schiacciato dentro un tondo argentato di 12cm di diametro, questo mondo suona quasi prigioniero della sua stessa libertà.

Liberate i leoni, liberateli al più presto, non sentite come urlano?

Track Listing: 01. Sex; 02. Drugs; 03. Lavender.

Personnel: Paul Flaherty (sax tenore e contralto), Thurston Moore, Bill Nace (chitarre).

Title: Flaherty-Nace-Moore | Year Released: 2009 | Record Label: Bennett Alliance's Open Fest

About Paul Flaherty
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read The People I Love
The People I Love
By Mark Corroto
Read Drone Dream
Drone Dream
By John Sharpe
Read Uppsala 1971
Uppsala 1971
By Chris Mosey
Read Traslaciones
Traslaciones
By Jack Bowers
Read La Proxima
La Proxima
By Dan McClenaghan
Read Combobulated
Combobulated
By John Sharpe