All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Pharoah Sanders: Finest

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Alla fine degli anni ottanta, abbandonati i furori new thing e le lunghe trance ipnotiche dei suoi primi lavori, il sassofonista Pharoah Sanders si trovò a incidere tre dischi per l'etichetta olandese Timeless, Africa, Moon Child e Welcome to Love. Ora un'altra piccola label di Amsterdam, la Dopeness Galore, riprende in un'antologia dal titolo un po' banalotto, Finest, alcuni brani di quei dischi.

Non si fa un torto a Sanders e alla sua "collocazione" nelle vicende del jazz contemporaneo se si sottolinea come la sua parabola artistica sia stata emblematica della parziale incapacità dei semi del free di germogliare in idee nuove. Certo gli anni Settanta, con la definitiva "vittoria" delle logiche rock-commerciali, non devono essere stati il terreno più congeniale per chi aveva già radicalizzato il proprio messaggio nel decennio precedente, ma la musica contenuta in questo disco - tuttaltro che brutta, per carità - suona come una disarmata resa alla storicizzazione di quanto era meglio forse sottrarre a questi procedimenti.

Da sempre legato a doppio filo alla figura di John Coltrane, Sanders paga qui più di un omaggio al "maestro" a partire dal titolo del primo disco, Africa, per proseguire con alcuni temi coltraniani ["Naima"] o l'approccio alle ballads. Accompagnato da affidabili musicisti come i pianisti John Hicks e William Henderson, i contrabbassisti Curtis Lundy e Stafford James e batteristi tra cui spicca Idris Muhammad, Sanders rifà sostanzialmente se stesso, con un suono robusto e caldo che sa cavalcare grooves rotondi ["Origin"] o le trame armoniche più delicate.

Godibile e rassicurante, questo versante di Sanders, garantisce comunque un'ora e dieci di ottima musica a chi non importi il gentile imborghesimento espressivo del sassofonista. Classico anzitempo.

Track Listing: 01. Monibah (Edit); 02. You've Got To Have Freedom; 03. Naima; 04. Moon Child; 05. Moon Rays; 06. Origin; 07. Africa; 08. Duo; 09. Lament; 10. You Don't Know What Love Is; 11. The Bird Song.

Personnel: Pharoah Sanders (sax tenore e soprano); John Hicks, William Henderson (piano); Curtis Lundy, Stafford James (contrabbasso); Idris Muhammad, Eddie Moore, Eccleston W. Wainwright, Jr. (batteria); Cheikh Tidlane Fale (percussioni).

Title: Finest | Year Released: 2007 | Record Label: Le Jardin

About Pharoah Sanders
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Blue World
Blue World
By Victor L. Schermer
Read Tenging
Tenging
By Friedrich Kunzmann