All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Gianni Lenoci: Ephemeral Rhizome

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Gianni Lenoci: Ephemeral Rhizome
Tramite la sua etichetta, che conferma la caratteristica veste grafica in sottile cartoncino nero con il foro circolare (l'immagine compare solo nel cartoncino interno), il pianista olandese Albert van Veenendaal intende dare visibilità al proprio lavoro e a quello di altri colleghi europei dell'ambito più sperimentale. L'edizione No. 14 è dedicata a Gianni Lenoci.

Il primo brano di Ephemeral Rhizome si basa sulla sequenza di due note che, ripetuta all'infinito, costituisce il nucleo generatore di sviluppi meditativi e autoriflessivi: una proliferazione incantatoria, ma sedici minuti sono forse un po' troppi. "Afrika metropolitaine," "Bluish" e "Ephemeral Rhizome" presentano percorsi più accidentati con andamenti percussivi, intervallati da qualche momento di relativa distensione; soprattutto il vorticoso "Bluish" può ricordare il Tristano di Descent into the Maelstrom, reso più attuale ed estremo. Gli agglomerati pensosi di "In Retrospect" vengono cuciti fra loro da brevi pause di sospensione. Non so infine quanto sia giusto intravedere un intento di descrizione impressionistica nelle fitte e minute sgocciolature di "Acid Rain".

Insomma ci troviamo di fronte ad un'opera impegnata e impegnativa, rappresentativa dell'attuale visione estetica di Lenoci; quasi che incidere un CD in piano solo per questo tipo di etichetta spingesse necessariamente a scandagliare il versante più sperimentale e ostico del proprio mondo creativo. Un lavoro che in parte differisce da collaborazioni discografiche precedenti del pianista pugliese, esasperando le possibilità espressive di un rapporto profondo, rigenerante, a volte conflittuale, fra l'improvvisatore e il proprio strumento.

Track Listing

1. For Robert Helps - 16:25; 2. Afrika metropolitaine - 08:19; 3. In Retrospect - 09:01; 4. Bluish - 10:52; 5. Acid Rain - 05:54; 6. Ephemeral Rhizome - 06:53. Tutte le composizioni sono di Gianni Lenoci.

Personnel

Gianni Lenoci (piano).

Album information

Title: Ephemeral Rhizome | Year Released: 2010

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Sing To The World
Benito Gonzalez
Quasar-Mach
Jeffrey Morgan
Inspirations
Mindaugas Stumbras
Genealogy
CODE Quartet
First Mile
Lamb Anderson Sorgen
What are the Odds?
Dennis Winge

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.