All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Pete Rodriguez: El Conde Negro

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Pete Rodriguez: El Conde Negro
Le splendide doti di Pete Rodriguez evidenziate due anni fa nel debutto Caminando con Papi le ritroviamo in questo nuovo lavoro, registrato ancora in quintetto, dove ritroviamo il pianista Luis Perdomo e il percussionista Roberto Quintero ma si aggiungono Rudy Royston alla batteria e Ricky Rodriguez al contrabbasso, rendendo jazzisticamente avvincente la dimensione ritmica. Il risultato è smagliante non solo per l'evidente virtuosismo del trombettista e l'elevata partnership, ma per la ricercata creatività con cui rilegge la tradizione musicale portoricana. Anche stavolta il titolo del disco si lega alla figura del padre, il grande "salsero" Pete "El Conde" Rodriguez, con cui il trombettista ha mosso i primi passi di musicista e sviluppato il suo talento.

Il percorso musicale alterna brani del leader, tutti nella forma di un post-bop avanzato, inventivo nelle dinamiche (ritmicamente variopinto, con frequenti mutamenti di clima) e negli interventi solistici, con altri di tradizione portoricana già nel repertorio paterno. In questi ultimi Pete Rodriguez compie un'elaborata e personale revisione, alternando il ruolo di strumentista a quello di cantante, con risultati molo diversi da quelli tradizionali.
Grazie anche agli arrangiamenti di Luis Perdomo, un classico come "Soy La Ley" viene disegnato con grazia, aggiungendo alla melodia cantata un incisivo assolo di tromba e un nitido intervento di pianoforte. Un esempio ancor più marcato viene da "Convergencia," un seducente bolero che viene reinventato dalle fondamenta in un percorso che tocca momenti astratti di grande suggestione nell'assolo di tromba. Esempi simili vengono ancora dalle versioni di "Sombras Ques Paso" o "Guaguanco De Amor": chi non è esperto di musica latina può facilmente operare un confronto ascoltando le versioni del "Conde Negro" su You Tube.

Come dimostrava Freud in "Totem e Tabù" ogni sviluppo identitario passa per l'uccisione "simbolica" del padre (che per questo viene esaltato). Non tutti i puristi della salsa e del latin jazz approveranno il percorso innovativo che ha intrapreso Rodriguez ma la sua scelta dimostra che questa musica non è un genere cristallizzato e sa evolversi nel rispetto dei valori fondanti.

Eccellente.

Track Listing

Soy La Ley; Stolen Changes; Catalina La O; Gravity; Convergencia; Ten Fe; Sombras Que Paso; Perdomo's Blues; Guaguanco De Amor; El Conde Negro.

Personnel

Pete Rodriguez: tromba; Luis Perdomo: pianoforte, Rhodes; Ricky Rodriguez: contrabbasso; Rudy Royston: batteria; Robert Quintero: percussioni.

Album information

Title: El Conde Negro | Year Released: 2016 | Record Label: Destiny Records

Watch

Tags

View events near New York City
Jazz Near New York City
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.