All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

The Bennie Maupin Quartet: Early Reflections

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
The Bennie Maupin Quartet: Early Reflections
Miles Davis, Andrew Hill, soprattutto Herbie Hancock e gli Headhunters. Sono, queste, alcune tra le collaborazioni di Bennie Maupin a cavallo tra gli anni '60 e '70. Anni in cui il sassofonista, autentico incarnatore dello Zeitgeist, dello spirito di quei tempi, ha contribuito a riscrivere il linguaggio del jazz, a farlo transitare dal bop verso altre forme più contaminate.

Poi, un lungo periodo di pausa. A metà degli anni '90 la ripartenza, ed ora la riscoperta. La ristampa, da parte dell'ECM, di un suo vecchio album del 1974 (The Jewel in the Lotus, di cui in questo Early Reflections viene ripresa la title track), e la pubblicazione di due nuovi album. Penumbra nel 2006, Early Reflections nel 2008.

E, di nuovo, Maupin si dimostra splendido interprete dello spirito dei tempi. Il suo jazz, purissimo ed inequivocabile, si è fatto oggi 'europeo.' ECM nelle intenzioni, polacco nella nazionalità della band. Un eccellente e giovanissimo trio, cui si aggiunge in un paio di brani la voce di Hania Chowaniec-Rybka, che per una volta abbandona le sue frequentazioni abituali (opera e folk) per confrontarsi con la musica improvvisata.

Per chi ha orecchie per intendere, con questi pochi tratti abbiamo definito l'essenza dell'album. Il suo incarnare l'attualità ed il gusto corrente, ovvero la sua bellezza ed i suoi limiti, comuni a buona parte del jazz attuale. Difficile trovare difetti in composizioni deliziose, orecchiabili, immediatamente cantabili nonostante la complessità armonica, eseguite in modo impeccabile. Analogamente, è difficile entusiasmarsi per una musica che privilegia i mezzi tempi, sempre controllata, a tratti estetizzante. Musica suonata più con il cervello che con la pancia, e che pertanto si rivolge più al cervello che alla pancia dell'ascoltatore.

Track Listing

01. Within Reach; 02. Escondido; 03. Inside the Shadows; 04. ATMA; 05. Ours Again; 06. The Jewel in the Lotus; 06. Black Ice; 07. Tears; 08. Not Later Than Now; 09. Early Reflections; 10. Inner Sky; 11. Prophet's Motifs; 12. Spirits of the Tatras.

Personnel

Bennie Maupin (clarinetto basso, sax tenore e soprano, flauto); Michal Tokaj (piano); Michal Baranski (contrabbasso); Lukasz Zyta (batteria, percussioni); Hania Chowaniec-Rybka (voce nelle tracce 4, 13).

Album information

Title: Early Reflections | Year Released: 2009 | Record Label: Cryptogramophone

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Human
Human
Shai Maestro
Read Hurricane Mouse
Hurricane Mouse
The Justin Rothberg Group
Read Latínball í Búðardal
Latínball í Búðardal
Tómas R. Einarsson

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.