All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Jan Garbarek Group: Dresden - In Concert

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Jan Garbarek Group: Dresden - In Concert
Dopo Egberto Gismonti, un altro degli artisti di punta ECM interrompe un lungo silenzio discografico: Dresden, il nuovo CD di Jan Garbarek, arriva sei anni dopo In Praise of Dreams, ma ne sono passati ben undici dal precedente lavoro col gruppo, il doppio Rites.

In questi anni Garbarek ha comunque continuato l'attività concertistica in modo abbastanza intenso e continuativo, pur senza apportare novità di rilievo alla sua musica. Questo doppio CD, il primo dal vivo per il sassofonista, documenta un concerto tenuto a Dresda il 20 Ottobre 2007 in compagnia del quartetto che lo ha accompagnato negli ultimi venti anni.

Si nota l'assenza di Eberhard Weber, a lungo al fianco di Garbarek, obbligato all'inattività da problemi di salute. Lo sostituisce il bassista brasiliano Yuri Daniel, mentre Rainer Bruninghaus è sempre presente alle tastiere, e Manu Katché alla batteria, dove negli anni si è alternato con Marilyn Mazur. I brani sono per lo più tratti dal repertorio classico del quartetto; tra questi, spiccano "Twelve Moons" e "Voy Cantando," usato spesso come bis per la conclusione del concerto (come in questo caso). In apertura troviamo "Paper Nut," firmata dal violinista indiano Shankar e presente nel disco Song for Everyone da lui inciso insieme al sassofonista e al percussionista indiano Trilok Gurtu, che aveva chiamato Garbarek al suo fianco per il disco Living Magic da cui proviene "Once I Dreamt A Tree Upside Down".

Tra i brani nuovi sono degni di nota "Milagre Dos Peixes" di Milton Nascimento, e "Nu Bein,'" introdotto dal flauto di Garbarek, mentre "The Reluctant Saxophonist" e "Fugl" non si discostano dai brani abituali, e "Heitor" e "Maracuja" confermano la tendenza a una deriva verso ritmi latini.

Non mancano poi i consueti spazi solistici per le esibizioni strumentali dei suoi accompagnatori. Al bassista spetta il compito più difficile, dovendo cercare di non far rimpiangere Weber; operazione riuscita solo in parte, poiché se dal punto di vista puramente tecnico Daniel svolge bene la sua parte, sul piano della personalità e ancora molto lontano da quella, straripante, del bassista tedesco.

Questo doppio CD rappresenta una testimonianza fedele delle esibizioni live del quartetto negli ultimi dieci anni, e come tale ne va riconosciuta l'importanza; ma allo stesso tempo fotografa la cristallizzazione di un musicista che ha smesso da tempo di sorprendere come gli riusciva in passato, rinunciando alla ricerca di novità per adagiarsi in una dorata routine.

Track Listing

CD 1: 01. Paper Nut (L. Shankar)- 7:55; 02. The Tall Tear Trees (Garbarek) - 5:14; 03. Heitor (Garbarek) - 9:16; 04. Twelve Moons (Garbarek) - 10:43; 05. Rondo Amoroso (Sæverud arr. Garbarek) - 6:59; 06. Tao (Daniel) - 4:45; 07. Milagre Dos Peixes (Nascimento/Brant) - 12:53. CD 2: 01. There Were Swallows (Garbarek) - 7:18; 02. The Reluctant Saxophonist (Garbarek) - 8:20; 03. Transformations (Bruninghaus) - 7:18; 04. Once I Dreamt a Tree Upside Down (Garbarek) - 7:18; 05. Fugl (Garbarek) - 6:00; 06. Maracuja (Garbarek) - 7:44; 07. Grooving Out! (Katché) - 3:26; 08. Nu Bein' (Garbarek) - 5:52; 09. Voy Cantando (Garbarek) - 11:14.

Personnel

Jan Garbarek (sax tenore e soprano, flauto); Rainer Bruninghaus (piano, tastiere); Yuri Daniel (basso); Manu Katché (batteria).

Album information

Title: Dresden - In Concert | Year Released: 2010 | Record Label: ECM Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Django-shift
Django-shift
Rez Abbasi
Read West Meets East
West Meets East
Adam Shulman Septet
Read Fela's First
Fela's First
Fela Ransome Kuti & His Highlife Rakers
Read The Rise Up
The Rise Up
Mehmet Ali Sanlikol
Read New York Moment
New York Moment
JC Hopkins Biggish Band
Read Pollinator
Pollinator
Matt Ulery
Read Hug!
Hug!
Matt Wilson Quartet

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.