All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

E_L_B (Peter Erskine_Nguyen Le_Michel Benita): Dream Flight

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
E_L_B (Peter Erskine_Nguyen Le_Michel Benita): Dream Flight
Il trio E_L_B si ripresenta dopo l’ottimo esordio del 2000 (sempre per l’etichetta tedesca ACT) e aggiunge un altro colore alla sua tavolozza con l’ingresso, in qualità di ospite, del saxofonista francese Stephane Guillaume. Tutto continua a ruotare attorno alla batteria eccellente di Peter Erskine, sempre preciso e incalzante, carico di passione e di empatia. Il basso acustico di Michel Benita lo asseconda con eleganza e discrezione, con un timbro legnoso e rotondo che l’ottima registrazione sa rendere particolarmente gradevole.

Al centro della scena la chitarra eccellente di Nguyen Le si trova a dover interagire con il saxofono di Guillaume e lo fa con la consueta abilità, alternando un sapiente lavoro di cesello nelle parti tematiche con bellissime uscite solistiche sempre perfettamente articolate, che confermano il grande valore del musicista franco-vietnamita, certamente uno dei migliori chitarristi in circolazione. Va specialmente sottolineata ancora una volta la sua abilità nel fraseggio che gli consente di esprimere idee melodiche sempre perfettamente coerenti anche nei momenti in cui la velocità supersonica del suo incedere potrebbe portarlo fuori pista.

L’ingresso di Guillaume spinge la musica del gruppo verso una deriva più fusion, se prima il trio poteva essere visto come una versione morbida, etnicamente più articolata e decisamente aggiornata della Jimi Hendrix Experience, adesso ci troviamo immersi decisamente nella musica fusion di derivazione Weather Report. I quattro musicisti sottolineano questo spostamento d’asse anche con le scelte del repertorio, riproponendo con “Jive Five” (una composizione di Nguyen Le) una rilettura molto funky della “Teen Town” scritta oltre trent’anni fa da Jaco Pastorius per il gruppo guidato da Joe Zawinul e Wayne Shorter e omaggiando proprio Jaco con la bella e dolente “Song for Jaco” scritta da Peter Erskine (che con Jaco suonò proprio nei Weather Report nella seconda metà degli anni settanta) e dominata dal basso di Michel Benita.

Il sax di Guillaume svolge molte bene il compito a lui affidato, anche se ovviamente gli manca la genialità di Wayne Shorter, quel suo sapere essere sempre imprevedibile e logico allo stesso tempo, nello zigzagare delle sue linee solistiche angolari e perfettamente in equilibrio. In compenso la chitarra di Nguyen Le è guizzante come un pesce marlin nei mari dorati della Florida. La sua abilità nell’interagire con Erskine e Benità e la sua sensibilità nel lasciare spazi e opportunità permette al saxofonista di entrare senza difficoltà e in maniera corretta nell’amalgama che sembrava già perfetto nel primo album e che si conferma di altissima qualità anche in questa occasione.

Personnel

Peter Erskine: drums.

Album information

Title: Dream Flight | Year Released: 2008 | Record Label: FMP

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.