All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

William Parker: Double Sunrise Over Neptune

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
William Parker: Double Sunrise Over Neptune
L'Oriente incontra l'Occidente, l'Asia incontra l'Africa, i mantra incontrano l'improvvisazione, la forma incontra la libertà, la musica etnica incontra il jazz, la sperimentazione incontra la tradizione.

Questo e molto altro accade in Double Sunrise Over Neptune, lavoro orchestrale dell'infaticabile William Parker che, per l'occasione, riunisce sedici musicisti organizzati in sezione ritmica, sezione fiati, quartetto d'archi, voce e strumenti etnici suonati pure dal leader che abbandona l'amato contrabbasso e si dedica alla direzione.

E proprio l'accostamento di elementi così eterogenei costituisce la forza di questa incisione, proveniente dalla XII edizione del Vision Festival, evento che costituisce punto di riferimento imprescindibile per comprendere appieno la galassia che ruota attorno alla figura del contrabbassista di New York.

"Morning Mantra" (quindici minuti) e "Neptune's Mirror" (ventidue minuti), sono versioni dello stesso movimento che illustrano al meglio il modus operandi di Parker. Nel primo, su di un ostinato di sei note, Parker fa montare una marea sonora compatta che esemplifica al meglio il suo concetto di tonalità universale, una sorta di agorà di suoni che magicamente trovano unità e ragion d'essere a prescindere dalla loro provenienza. Vi sono spazi solistici importanti ma vengono come assorbiti dal magma che li circonda contribuendo a definire un affresco sonoro visto come entità suprema.

Nella seconda versione le maglie si allentano decisamente, prende il sopravvento l'anima jazzistica del leader, la composizione diventa più aperta e le improvvisazioni brillano di luce propria come lo straordinario dialogo tra i vocalizzi della cantante indiana Sangeeta Bandyopadhyay e l'inteso sax contralto di Rob Brown.

Senza dimenticare le meraviglie contenute nei ventisette minuti di "Lights of Lake George," dove la chitarra di Joe Morris, il violino di Jason Kao Wang, l'oud di Brahim Frigbane e la tromba di Lewis Barnes, assecondati dagli strumenti a doppia ancia e ancora dalla voce di Sangeeta, riescono a pilotare l'ensemble verso una furibonda improvvisazione collettiva.

Possiamo definire Double Sunrise Over Neptune etno-free-jazz? Etichettatelo come volete ma questo CD resta un fulgida testimonianza delle qualità di William Parker come compositore, come catalizzatore di talenti, e come direttore musicale.

Track Listing

01. Morning Mantra; 02. Lights of Lake George; 03. O'Neal's Bridge; 04. Neptune's Mirror. Composizioni di William Parker.

Personnel

Lewis Barnes (tromba); Rob Brown (sax alto); Bill Cole (ance doppie); Sabir Mateen (sax tenore,clarinetto); Dave Sewelson (sax baritono); Jason Kao Hwang (violino); Mazz Swift (violino); Jessica Pavone (viola); Shiau-Shu Yu (violoncello); Joe Morris (chitarra,banjo); Brahim Frigbane (oud); Sangeeta Bandyopadhyay (voce); Shayna Dulberger (basso); Gerald Cleaver (batteria); Hamid Drake (batteria); William Parker (doppie ance, doson'ngoni, direzione).

Album information

Title: Double Sunrise Over Neptune | Year Released: 2009 | Record Label: AUM Fidelity

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Aufbruch
J. Peter Schwalm & Markus Reuter
Purvs
Liudas Mockūnas / Arvydas Kazlauskas
Chapter One
Marieke Koopman
Griots
Gerald Cleaver

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.