All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

1

Steve Swell - David Taylor: Double Diploid

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Trombonista free dotato di una voce inconfondibile e di una tecnica sopraffina, Steve Swell è uno che non sta fermo un attimo. Uno di quei musicisti costantemente impegnati ad allestire gruppi, a pubblicare dischi con qualsiasi casa discografica e a sostenere con entusiasmo i progetti di colleghi e amici più o meno famosi. Negli ultimi anni il nostro è stato membro di svariate orchestre (la Little Huey di Parker, la Jus Grew Orchestra di Jemeel Moondoc, oltre ai collettivi di Alan Silva e Lawrence Butch Morris), ha collaborato con il meglio della scena newyorchese (Tim Berne, Joey Baron, Herb Robertson, Daniel Carter, Roy Campbell, Sabir Mateen e via di seguito) e ha accumulato una discografia prossima al centinaio di titoli.

Particolarmente fruttuoso e duraturo il rapporto che lega Swell alla CIMP records (più di venti pubblicazioni all’attivo). Un rapporto basato sulla stima reciproca e sulla condivisione di quella filosofia della bassa fedeltà ad ogni costo e dell’assenza di produzione (nel senso che tutto ciò che deve fare un produttore è annuire, registrare e pubblicare) che caratterizza da sempre l’etichetta newyorchese.

Tutta questa introduzione (apparentemente inutile) per giungere alla conclusione che se metti insieme un musicista irrefrenabile ed un etichetta disposta a mettere su disco praticamente tutto ciò che partorisce la mente dei propri pupilli, il risultato non potrà che essere una discografia altalenante, fuori fuoco e dispersiva.

Non sfugge a tale semplice assunto quest’ennesima incisione accreditata a Swell e al trombonista David Taylor (altro frequentatore assiduo di casa CIMP). Non che il disco non possieda un proprio fascino (l’impasto sonoro allestito dagli oscuri fiati risulta ambiguamente ammaliante) e i propri momenti felici (su tutti un’incalzante ed eccitante “For Oumou, with Love” scritta alla maniera di Ken Vandermark). È solo che il lavoro finale avrebbe avuto bisogno di una gestazione più accurata, di un ripensamento, di una rifinitura, insomma, di una produzione e di una post-produzione nel senso classico del termine.

Ci sarebbe voluto qualcuno con il coraggio di depennare dalla scaletta l’inspiegabile girovagare dell’inconcludente “Geological Time Line” ed il fastidioso cicaleccio del recitativo “Double Diploid”; ci sarebbe voluto un intervento deciso in fase di missaggio (i vibrafoni e le percussioni di Warren Smith e Chad Taylor vanno e vengono oppressi dalla potenza dei fiati); ci sarebbe voluta una breve spiegazione sulla differenza che corre tra l’esibirsi in pubblico e incidere in studio. Tutto questo non c’è stato e il risultato finale è un lavoro riuscito solo a metà.

Visita i siti di Steve Swell e David Taylor

Track Listing: 1. Geological Time Line (Taylor) - 7:19; 2. Aural Evidence Expressed within the Narrow Spaceof Now (Swell) - 8:18; 3. Buy You (Taylor) - 9:21; 4. Cessation of your Expectation (Swell) - 9:02; 5. For Oumou, with Love (Swell) - 9:03; 6. Double Diploid (Taylor) - 5:05; 7. Fire of Breath (Swell/Taylor) - 6:40; 8. False Stung Saddle (Taylor) - 12:29

Personnel: Steve Swell (trombone); David Taylor (trombone basso); Warren Smith (percussioni, vibrafono); Chad Taylor (percussioni, vibrafono)

Title: Double Diploid | Year Released: 2007 | Record Label: CIMP Records

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Upcoming Shows

Date Detail Price
Jun14Fri
Rob Brown Quartet
Roulette
Brooklyn, NY
$40
Jun21Fri
Accidental Orchestra
Westbeth Community Room
New York, NY
$10

Related Articles

Read Higher Album Reviews
Higher
By Tyran Grillo
May 26, 2019
Read The Unlonely Raindancer Album Reviews
The Unlonely Raindancer
By Matt Parker
May 26, 2019
Read Pyramid Scheme Album Reviews
Pyramid Scheme
By Mark Sullivan
May 26, 2019
Read Mosaismic Album Reviews
Mosaismic
By Mike Jurkovic
May 26, 2019
Read Caldera / Sky Islands Album Reviews
Caldera / Sky Islands
By Jakob Baekgaard
May 25, 2019
Read Baby, Please Come Home Album Reviews
Baby, Please Come Home
By Doug Collette
May 25, 2019
Read Reckless Heart Album Reviews
Reckless Heart
By Doug Collette
May 25, 2019