All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Raoul Bjorkenheim eCsTaSy: Doors of Perception

Maurizio Comandini By

Sign in to view read count
Il chitarrista Raoul Bjorkenheim è nato a Los Angeles nel 1959 da genitori finlandesi e nel paese nordico ha ben localizzato le sue radici artistiche. La sua peculiare ricerca timbrica lo contraddistingue da molti anni sulla scena della musica jazz alternativa che basa la sua strutturazione sull'improvvisazione ben organizzata. Bjorkenheim è uno dei nomi di punta nell'ampio scenario della chitarra elettrica moderna che non nasconde una derivazione hendrixiana ben avvertibile sin dal primo ascolto.

Con questo Doors of Perception il suo gruppo eCsTaSy giunge al terzo album e consolida gli ottimi risultati sin qui ottenuti. In questa occasione gli spunti creativi si raggrumano attorno a brevi frasi tematiche che vengono sviluppate collettivamente con una solennità ben percepibile. Un elemento caratteristico che marca in maniera indelebile l'attività di questo quartetto.

Il batterista Markku Ounaskari collabora da tempo con Bjorkenheim e anche in questo album la loro intesa ritmica è costantemente al centro del tutto. La stessa intesa è ben avvertibile aggiungendo anche il terzo polo ritmico, rappresentato dal giovane bassista Jori Huhtala che si fa notare per il suo bel suono e per un approccio fresco e spontaneo che non manca mai di sottolineare anche l'aspetto ipnotico di queste strutture ritmiche. Il sax di Pauli Lyytinen chiude il cerchio con timbriche abrasive che sanno sempre incanalare la giusta energia in un contesto che non gli scappa mai di mano. Bjorkenheim e Lyytinen utilizzano tutte le possibili occasioni per esplorare linee melodiche che pescano da rimandi folk per poi trasformarsi come per magia in frasi che non stonerebbero affatto in contesti di rock progressivo.

Lo spazio musicale viene attraversato da questi quattro impavidi esploratori senza paraocchi, con richiami incantati che segnano le tessiture musicali riempiendole di elementi sempre sorprendenti, dinamici, e mai banali. L'invenzione sgorga da una fonte che sembra inesauribile, luminosa e carica di nervature colorate. Non serve sottolineare come la luce sia quella del nord, carica di bagliori e di sfumature. Luminescente.

Track Listing: Ides of March; Answer It!; Buzz; Surf Bird; Elemental; Talkin' to Me; Doors of Perception; Jitterfug; Sunflower; Ecstasy Dance.

Personnel: Raoul Bjorkenheim: guitars; Pauli Lyytinen: sax, wooden flute; Jori Huhtala: bass; Markku Ounaskari: drums, percussions.

Title: Doors of Perception | Year Released: 2017 | Record Label: Cuneiform Records

About Raoul Bjorkenheim
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Karol
Karol
By Dan Bilawsky
Read Thema Prima
Thema Prima
By Friedrich Kunzmann
Read Day Two
Day Two
By John Sharpe
Read Down & Dirty
Down & Dirty
By Nicholas F. Mondello