All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Filippo Bianchini 4-Tet: Disorder at the Border

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Primo disco a proprio nome per il sassofonista Filippo Bianchini, nato a Orvieto, cresciuto a Roma e da alcuni anni di stanza a Bruxelles. La formazione di cui è leader è un quartetto classico -in due tracce allargato a sestetto -composto di musicisti forse non di primo piano, di età diverse ma certo preparatissimi. E la musica presentata, in larga parte di sua composizione, è un tradizionale jazz moderno ma ben strutturato ed eccellentemente eseguito.

Lo si percepisce fin dalla traccia d'apertura, come le altre una ballad, nella quale Bianchini è impegnato al tenore: un brano ritmicamente teso e ben congegnato, nel quale hanno splendidi spazi a disposizione sia l'ottimo pianista Nicola Andrioli, sia il non meno apprezzabile contrabbassista Jean-Louis Rossinfosse, che oltre un bell'assolo è sempre presente in modo tangibile anche come asse portante della formazione, con il valido e cangiante contributo alla batteria di Armando Luongo. Un contesto che offre al leader la possibilità di mostrare qualità tutt'altro che modeste: suono netto e pulito, fraseggi ampli ma mai ridondanti, espressività eclettica, che sintetizza la storia dello strumento richiamando qua e là stilemi coltraneani.

Ma anche il resto del disco è sulla medesima falsariga, anche quando si passa agli standard, come in "Weaver of Dreams," o il quartetto si amplia e le voci soliste diventano tre, affiancando quella del leader. Appena diverso il clima nei due brani ove Bianchini imbraccia il soprano -"Song for Sat" e "Dance for My Friends" -al quale mostra eredità shorteriane e pertanto è più asciutto ed espressivamente fluido di quanto non sia al tenore.

Un disco "semplice" ma onesto e diretto, che non manca di dettagli gustosi e si ascolta con piacere, prima vetrina per un musicista da seguire.

Track Listing: Try Not to Be Angry; Pretext; FAB; Disorder at the Border; Song for Sat; Weaver of Dreams; Dance for My Friends; Mad Blues.

Personnel: Filippo Bianchini: sax (tenore e soprano); Nicola Andrioli: pianoforte, Fender Rhodes; Jean-Louis Rossinfosse: contrabbasso; Armando Luongo: batteria; John Ruocco: sax tenore e clarinetto; Rodolfo Neves: tromba e flicorno.

Title: Disorder at the Border | Year Released: 2016 | Record Label: September

Tags

Jazz Near Rome
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Inmoral
Inmoral
By Mike Jurkovic
Read Live In Berlin
Live In Berlin
By Don Phipps
Read Break Up With the Sound
Break Up With the Sound
By C. Michael Bailey
Read So Us
So Us
By Geno Thackara
Read Dialogue
Dialogue
By Don Phipps
Read Nikobo
Nikobo
By Ian Patterson