All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Positive Catastrophe: Dibrujo, Dibrujo, Dibrujo...

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Positive Catastrophe: Dibrujo, Dibrujo, Dibrujo...
La componente latineggiante di tanta nuova musica newyorkese sembra essere una delle possibili chiavi di lettura di questo ottimo CD, suonato da una superformazione che, da Taylor Ho Binum a Michael Attias passando per Matt Bauder, comprende alcuni tra i nomi migliori della più stretta attualità jazzistica.

Come nel precedente CD Garabatos Volume One (Cuneiform 2009), improvvisazione, funk tellurico, free, poderosi swing, echi di una lontana tradizione bandistica e rock si fondono in modo proteiforme creando straniamente linguistici e continuando a suggerire nuovi possibili sviluppi lungo un percorso in cui nulla è troppo prevedibile.

Attraverso percorsi ritmici afrocubani si afferma la forza visionaria dei musicisti e la capacità di smarcarsi da ogni etichetta troppo facile e da ogni steccato idiomatico, in un gioco di specchi tra poliritmie, polifonie di fiati o le camminate notturne in cui il trombone dell'israeliana Reut Regev ondeggia solitario sulle corda tesa del basso. La dimensione postmoderna riunisce un coacervo di spunti eterogenei ma coerentemente uniti in una credibile continuità e forse uno dei possibili riferimenti è proprio quel Frank Zappa che nei dischi dei primi anni Settanta diede un'ineffabile esempio di jazz moderno. Lo si ritrova in alcuni interventi filtrati dagli effetti che ricordano il Don Preston di Uncle Meat in "Dibroojoh Four," ma anche nei riff corali degni degli interventi vocali di Waka Jawaka o in alcuni impasti sonori in cui elettricità e fiati si confrontano a viso aperto.

Se talvolta tutto questo può risultare un po' forzoso, le cuciture vistose sono un prezzo/rischio che il gruppo ha fatto bene ad accollarsi: tutto sommato il disco rimane un luminoso esempio di musica dalla notevole forza sincretica che consigliamo caldamente.

Track Listing

01. Cafe' Negro Sin Azucar; 02. Garrison Ascending; 03. Lessons Leanred from Seafaring Tales - It's Eternally; 04. Perhaps the Artist Was a Little Mad; 05. Wolves and Blizzards; 06. Dibrujo One; 07. Deebrojo Two; 08. Debruhoe Three; 04. Dibroojoh Four.

Personnel

Taylor Ho Bynum (cornetta); Abraham Gomez-Delgado (percussioni, voce); Kamala Sankaram (fisarmonica, voce); Jen Shyu (voce, ehru); Mark Taylor (corno francese); Reut Regev (trombone); Matt Bauder (sax tenore); Michael Attias (sax baritono); Pete Fitzpatrick (chitarra elettrica); Alvaro Benavides (basso elettrico); Tomas Fujiwara (batteria).

Album information

Title: Dibrujo, Dibrujo, Dibrujo... | Year Released: 2013 | Record Label: Cuneiform Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

A Conversation
Tim Hagans-NDR Big Band
Die Unwucht
Christopher Kunz & Florian Fischer
In Space
The Luvmenauts
Afrika Love
Alchemy Sound Project

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.