All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Gerald Wilson Orchestra: Detroit

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Alla splendida età di 91 anni l'ultimo dei grandi bandleader del jazz moderno è in piena attività e continua sfornare brillanti lavori.

Dopo il successo ottenuto al Chicago Jazz Festival del 1994 Gerald Wilson ha ripreso a incidere con regolarità, attraversando una seconda giovinezza: scrive nuovi brani e nuovi arrangiamenti, reinterpreta con fantasia i vecchi successi e guida con l'energia di un quarantenne differenti formazioni orchestrali.

Wilson è uno dei protagonisti del jazz afroamericano di Los Angeles, rimasto a lungo in ombra: il primo (ed unico, se non erro) festival europeo ad invitarlo fu Verona Jazz nel giugno 1986, dov'egli evidenziò tutta la fragranza del suo stile, galvanizzando pubblico e critica.

Formatosi alla scuola di Jimmie Lunceford (nel 1939 sostituì nientemeno che Sy Oliver) Gerald ha scritto partiture per Count Basie, Dizzy Gillespie, Duke Ellington, Stan Kenton e molti altri. Pur nella naturale evoluzione dello stile, la sua musica è rimasta corente con i concetti elaborati negli anni cinquanta/sessanta: vivo senso del blues, forte swing, giochi di sezione, possenti ensemble, brucianti assoli e un chiaro spanish flavour che pervade molti brani. Nelle sue formazioni hanno operato i migliori solisti californiani: uno per tutti il giovane Eric Dolphy.

La novità del disco è rappresentata da "Detroit," suite in sei movimenti che Wilson ha scritto su proposta dall'omonimo jazz festival ed ha eseguito in anteprima il 4 settembre 2009. Il motivo non è casuale in quanto a Detroit il bandleader ha trascorso buona parte della sua infanzia, prima di trasferirsi in California.

L'opera è eseguita con un'orchestra di musicisti losangelini mentre i due brani che chiudono il disco provengono da un'incisione del 2005, realizzata con l'organico di New York.

L'opera si snoda senza alcuna presunzione colta, restando fedele agli stilemi più coinvolgenti del mainstream jazz per big band. Inizia con il serrato "Blues on Belle Isle" e si snoda con differenti gradazioni cromatiche attraverso brani sinuosi, sempre melodicamente accattivanti. Uno dei più felici è "Detroit," lussureggiante ballad con gli interventi di Randall Willis al flauto, Kamasi Washington al tenore e Sean Jones al flicorno. Ed ancora lo spagnoleggiante "Before Motown" e lo swingante "The Detroit River," con un eccitante assolo del mitico Jackie Kelso al soprano.

Chiudono il disco il lungo "Everywhere" nuova versione di un suo brano modale della metà anni sessanta e "Aram". Entrambi sono tratti dalla session del 2005 che portò al disco New York, New Sound. Basta dare una scorsa ai nomi presenti in orchestra per rendersi conto del livello espressivo che ci attende.

Track Listing: 1. Blues on Belle Isle - 5:30; 2. Cass Tech - 8:47; 3. Detroit - 6:39; 4. Miss Gretchen - 7:06; 5. Before Motown - 7:12; 6. The Detroit River - 8:48; 7. Everywhere - 12:32; 8. Aram - 6:13. Tutti i brani sono composti, arrangiati e diretti da Gerald Wilson.

Personnel: Los Angeles Band: Gerald Wilson (direzione); Ron Barrows, Jeff kaye, Rick Baptist, Winston Byrd, Bobby Rodriguez (trombe); Eric Jorgensen, Les Benedict, Mike Wimberly, Shaunte Palmer (tromboni); Jackie Kelso, Radall Willis, Carl Randall, Kamasi Washington, Louis Van Taylor, Terry Landry (sassofoni); Yvette Devereux (violino); Brian O'Rourke (piano); Trey Henry (contrabbasso); Mel Lee (batteria). Ospiti: Sean Jones (tromba). Anthony Wilson (chitarra). New York Band: Gerald Wilson (direzione); Jon Faddis, Frank Greene, Jimmy Owens, Sean Jones, Terrell Stafford (trombe, flicorni); Dennis Wilson, Luis Bonilla, Jay Ashby (tromboni); Douglas Purviance (trombone basso); Steve Wilson, Antonio Hart, Ron Blake, Kamasi Washington, Ronnie Cuber (sassofoni, flauti); Renee Rosnes (piano); Anthony Wilson (chitarra); Peter Washington (contrabbasso); Lewis Nash (batteria). Ospite: Hubert Laws (flauto).

Title: Detroit | Year Released: 2010 | Record Label: Mack Avenue Records

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Interviews
Album Reviews
Live Reviews
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Interviews
Album Reviews
Read more articles
Legacy

Legacy

Mack Avenue Records
2011

buy
 

Detroit

Mack Avenue Records
2010

buy
Detroit

Detroit

Mack Avenue Records
2009

buy
Monterey Moods

Monterey Moods

Mack Avenue Records
2007

buy
In My Time

In My Time

Mack Avenue Records
2006

buy
 

In My Time

Mack Avenue Records
2005

buy

Related Articles

Read Hastings Jazz Collective/Shadow Dances Album Reviews
Hastings Jazz Collective/Shadow Dances
By Dan McClenaghan
May 21, 2019
Read Crowded Heart Album Reviews
Crowded Heart
By Nicholas F. Mondello
May 21, 2019
Read That's a Computer Album Reviews
That's a Computer
By Jerome Wilson
May 21, 2019
Read All I Do Is Bleed Album Reviews
All I Do Is Bleed
By Paul Naser
May 21, 2019
Read LE10 18-05 Album Reviews
LE10 18-05
By Karl Ackermann
May 20, 2019
Read Remembering Miles Album Reviews
Remembering Miles
By Dan McClenaghan
May 20, 2019
Read Merry Peers Album Reviews
Merry Peers
By Bruce Lindsay
May 20, 2019