3

Raymond MacDonald - Günter "Baby" Sommer: Delphinius & Lyra

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Bello, ma certo non innovativo o d’importanza ineludibile, questo CD, inciso dal vivo a Glasgow nel settembre 2005, che rientra nell'ambito della libera improvvisazione a due voci (tanto è vero che tutti i brani sono a firma congiunta). Bello per l'onesta, collaborativa impostazione del dialogo, per la fluida schiettezza comunicativa, per la varietà degli accenti e la naturalezza con cui si concatenano le idee...

Rimarchevoli soprattutto la qualità del sound, i colori delle pronunce strumentali dei due improvvisatori: pronunce che racchiudono in sé una lunga esperienza, personale ed anche collettiva, nel senso che si riaggancia al patrimonio comune della musica improvvisata di esplicita matrice jazzistica. Il drumming di Sommer si basa su metriche variate, su precisi, affascinanti disegni costruttivi, che ricordano sia molte delle basilari esperienze afroamericane (da Roach a Rashied Ali, a Thurman Barker) sia moduli più semplici, tipici di certe tradizioni popolari. MacDonald, forse preferibile al contralto che al soprano, possiede una sonorità aperta, di aggressiva comunicativa, che viene modulata in una grande varietà di increspature, strozzature, filanti progressioni o sfaldate discontinuità.

Eppure non si può fare a meno di notare che nell'arco degli otto brani non manca qualche soluzione risaputa, soprattutto nel fraseggio del sassofonista, che sembra talvolta rifugiarsi in cliché tipici di questo genere musicale. Come non manca qualche momento di prudente attesa, che se da un lato serve a stemperare la foga dell'interpretazione, variando le dinamiche della parabola narrativa del duo, dall'altro appare frutto di una momentanea indecisione nel tentativo di riorganizzare le idee.

Track Listing: 1. GIO and the Dresden Free Team - 07:45; 2. I Would Like to Buy a Solo - 06:28; 3. I'am OK - 07:31; 4. Down at the Tonne - 05:37; 5. Socialistic Hip Shit - 07:30; 6. Peter's Red Shoes - 09:47; 7. 3am Dijereedon't - 06:11; 8. Parked on the Positive Side of Remembrance - 08:13.

Personnel: Raymond MacDonald (contralto, soprano); Günter "Baby" Sommer (batteria, percussioni).

Year Released: 2007 | Record Label: Clean Feed Records | Style: Hot Jazz


Shop

More Articles

Read Love Dance CD/LP/Track Review Love Dance
by Troy Dostert
Published: March 25, 2017
Read Reflections CD/LP/Track Review Reflections
by Mark Sullivan
Published: March 25, 2017
Read Back In Your Own Backyard CD/LP/Track Review Back In Your Own Backyard
by Budd Kopman
Published: March 25, 2017
Read Greatest Licks - I Feel Like Singin' CD/LP/Track Review Greatest Licks - I Feel Like Singin'
by Chris Mosey
Published: March 25, 2017
Read Through The Glass CD/LP/Track Review Through The Glass
by Nicola Negri
Published: March 25, 2017
Read Circles CD/LP/Track Review Circles
by Dan McClenaghan
Published: March 24, 2017
Read "Tierra" CD/LP/Track Review Tierra
by Jakob Baekgaard
Published: July 15, 2016
Read "Free for One" CD/LP/Track Review Free for One
by Budd Kopman
Published: August 15, 2016
Read "Freedom Jazz Dance: The Bootleg Series Vol. 5" CD/LP/Track Review Freedom Jazz Dance: The Bootleg Series Vol. 5
by Doug Collette
Published: October 19, 2016
Read "R Train On The D Line" CD/LP/Track Review R Train On The D Line
by Mark Corroto
Published: July 22, 2016
Read "Carve" CD/LP/Track Review Carve
by Karl Ackermann
Published: March 17, 2017
Read "Fusion Machine" CD/LP/Track Review Fusion Machine
by Mark Corroto
Published: January 3, 2017

Post a comment

comments powered by Disqus

Sponsor: DOT TIME RECORDS | BUT IT  

Support our sponsor

Support All About Jazz's Future

We need your help and we have a deal. Contribute $20 and we'll hide the six Google ads that appear on every page for a full year!