All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Fred Hersch: Da Vinci

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Dopo Shadows, che l'ha visto ospitare in quattro brani Tom Harrell, Nico Gori documenta con Da Vinci la sua collaborazione col pianista Fred Hersch, altra figura eccelsa del jazz contemporaneo.

Il duo non è affatto occasionale e l'album era atteso. Gori ed Hersch s'erano conosciuti nel 2009 al North Sea Jazz Festival, condividendo il palco nella stessa serata: il clarinettista faceva parte dei Visionari di Stefano Bollani mentre Hersch guidava il suo trio [clicca qui per leggere l'intervista a Gori in cui ricorda questo primo incontro].

Si sono poi reincontrati a Firenze e la collaborazione s'è concretizzata in vari concerti europei e statunitensi: ad esempio negli Stati Uniti al Kitano, al Falcon e all'edizione 2011 del Caramoor Jazz Festival, oltre che al Porgy and Bess di Vienna, al Sunset-Sunside di Parigi.

Per coloro che hanno ascoltato questi o altri concerti del duo (come quello alla Sala Vanni di Firenze nel dicembre 2010) la musica del disco rappresenterà più di una felice conferma.

In un percorso musicale costituito da brani originali e qualche standard, la collaborazione si caratterizza come una variopinta conversazione che coniuga magistero tecnico e inventiva. Una proposta che poggia sui classici stilemi del mainstream ed attrae l'ascoltatore per la ricca tensione narrativa che fa convivere riferimenti alla tradizione d'anteguerra (il timbro e l'eleganza di fraseggio di Gori restano amabilmenti legati a Goodman e De Franco) con la tensione espressiva della contemporaneità.

Hersch è un maestro nel variare le dinamiche, portando il suo strumento ad essere tanto incalzante e rapsodico ("Old Devil Moon") quanto intensamente lirico ("At the Close of the Day"). Oltre le ben note qualità tecniche ed espressive, Gori mostra piena maturità nel condividere e sviluppare il progetto comune. In aggiunta, la comune sensibilità classica conduce i due protagonisti a infondere in qualche momento ("Da Vinci") chiare matrici cameristiche.

Una collaborazione dal fascino profondo, esemplare per nitore e ispirazione.

Visita i siti di: Nico_Gori e Fred_Hersch.

Track Listing

01. Old Devil Moon (Burton Lane) - 7:12; 02. Da Vinci (Fred Hersch) - 5:29; 03. Mandevilla (Fred Hersch) - 6:10; 04. Down Home (Fred Hersch) - 6:25; 05. 2-5 (Nico Gori) - 7:37; 06. Lee's Dream (Fred Hersch) - 6:30; 07. Hot House Flower (Fred Hersch) - 4:24; 08. Doce de Coco (Jacob do Bandolim) - 8:11; 09. At the close of the day (Fred Hersch) - 6:00; 10. Tea For Two (Vincent Youmans) - 7:03.

Personnel

Fred Hersch (pianoforte); Nico Gori (clarinetto).

Additional information

Title: Da Vinci | Year Released: 2012 | Record Label: Out of Sight Music

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Symbolic Reality
Symbolic Reality
By Karl Ackermann
Read Rhapsodize
Rhapsodize
By Mike Jurkovic
Read Season 2
Season 2
By Karl Ackermann
Read Can You Imagine?
Can You Imagine?
By Dan Bilawsky
Read Inities 2017
Inities 2017
By Nenad Georgievski
Read Square Peg
Square Peg
By Dan McClenaghan
Read Fourth Dimension
Fourth Dimension
By Troy Dostert