All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Adriano Clemente - Akashmani Ensemble: Cuban Fires

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Adriano Clemente - Akashmani Ensemble: Cuban Fires
Dopo Havana Blue (Dodicilune 2017) prosegue il viaggio di Adriano Clemente nei territori della musica cubana, con brani originali ispirati a vari stili di quella tradizione musicale. "In occasione del mio secondo viaggio a L'Avana nel dicembre 2016—ha detto il compositore—ho contattato Eduardo Sandoval, un giovane trombonista di talento il cui primo cd Caminos Abiertos mi aveva particolarmente colpito." Quell'incontro ha portato a questa session dell'Akashmani Ensemble, un medio organico giovani talenti che eseguono otto composizioni del musicista salentino.
Nato a Lecce nel 1958, Clemente è un musicista versatile che ha esplorato vari ambiti musicali, dalla musica rinascimentale a vari aspetti della musica tradizionale indiana, dal jazz al minimalismo.

Come nel precedente anche in questo disco sono evidenti le influenze della musica cubana degli anni cinquanta e sessanta, quella di Bebo Valdes e Mario Bauza per intenderci, ma non mancano riferimenti alle radici africane.
Il disco si apre e chiude con due versioni di "Cuban Fires" in cui si ascoltano brevi canti Yoruba (invocazioni a Obatalà eseguite da Sandoval con l'accompagnamento di tamburi batà) a suggellare la bella sequenza di assoli. Le composizioni e gli arrangiamenti sono piacevoli e si sviluppano in un bel gioco di relazioni e interventi personali. Particolarmente ricercato è "Olvidado," tema interamente scritto che si sviluppa in due sezioni, la prima con protagonisti il clarinetto di Emir Santa Cruz Hernández e il piano di Alejandro Falcòn e la seconda che si sviluppa a ritmo di guajira con assoli in sequenza.

Track Listing

Cuban Fires; Con Alma (For Enrico); Mango Cha; Nueva Alegria; Mambo House; G Son; Olvidado; Cuban Fires (Reprise).

Personnel

Adriano Clemente: compositions, arrangements; Thommy Lowry: trumpet, flugelhorn; Eduardo Sandoval: trombone; Michel Herrera: alto/baritone sax, tenor sax (8); Emir Santa Cruz: tenor sax, clarinet; Alejandro Falcòn: piano; Roberto "El Chino" Vàsquez: bass; Eduardo Silveira: congas, bongò, güiro, cowbell; Deivys Rubalcaba: timbales, güiro, cowbell, maracas; Degnis Bofill; batà drums, percussions

Album information

Title: Cuban Fires | Year Released: 2018 | Record Label: Dodicilune Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Zero Grasses: Ritual for The Losses
Jen Shyu and Jade Tongue
Aufbruch
J. Peter Schwalm & Markus Reuter
Purvs
Liudas Mockūnas / Arvydas Kazlauskas
Chapter One
Marieke Koopman

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.