All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

William Hooker - Thomas Chapin: Crossing Points

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
L'aggiornato e appassionato blog Free Jazz dedica a questo disco una recensione di pochissime righe, quasi una lista di tags che forse meglio di ogni ragionamento riesce a dare le coordinate della musica del duo tra il batterista William Hooker e il sassofonista Thomas Chapin.

Certo, a elencare qualità [a volte anche apparentemente ossimoriche come lirismo e cattiveria] e chiari riferimenti - da Coltrane/Rashied Alì a Ayler - è facile fare centro, ma sicuramente non servono troppe parole quando la musica è così diretta e emozionante che va solo ascoltata.

L'anno dell'incontro, complice il loft di Jerome Cooper, è il 1992, nel cuore della carriera di Chapin, una carriera che nessuno avrebbe potuto immaginare si potesse interrompere tragicamente nemmeno sei anni dopo, con la scomparsa del musicista e il conseguente colpevole oblio attorno al suo magistero di improvvisatore.

In questi tre lunghi brani il duo suona con una magia quasi telepatica, volando sopra gli stili e le convenzioni, liberi oltre ogni possibile libertà di condividere le emozioni.

Ascoltatelo.

E se proprio avete bisogno di aggettivi e riferimenti, quelli del blog citato andranno benissimo accanto ai vostri.

Visita il sito di William Hooker.

Track Listing: The Subway; Addiction to Sound; The Underground Dead.

Personnel: William Hooker: drums; Thomas Chapin: alto saxophone.

Title: Crossing Points | Year Released: 2011 | Record Label: NoBusiness Records

About William Hooker
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Never More Here
Never More Here
By Dan McClenaghan
Read Lanzarote
Lanzarote
By Gareth Thompson
Read Strong Thing
Strong Thing
By Geannine Reid
Read Ocean in a Drop
Ocean in a Drop
By Geno Thackara