All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Gene Bertoncini: Concerti

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Gene Bertoncini: Concerti
Il chitarrista americano Gene Bertoncini ha alle spalle una lunghissima carriera a metà fra il jazz e la musica classica, senza dimenticare il suo lavoro come session man per sedute legate al cinema e alla musica commerciale e senza scordare la sua pluridecennale attività didattica. A settant’anni dimostra con questo lavoro di essere ancora in gran forma e capace di operare scelte artistiche di assoluto valore, fornendo una delle prove più convincenti della sua carriera.

Questo album lo vede in un contesto pressoché perfetto per la sua sensibilità: accompagnato da un quartetto d’archi e da un contrabbasso, alle prese con un repertorio che alterna classici del jazz, riletti con grande delicatezza e competenza, con brani provenienti dal mondo della musica classica, senza farsi mancare un celeberrimo brano dei Beatles come “Eleanor Rigby” e un evergreen brasiliano come “How Insensitive”. In particolare si segnalano le due medley: la prima passa da Chopin a Jobim, la seconda da Rodrigo a Chick Corea.

Avere a bordo un musicista eccellente come Mark Feldman nella veste di primo violino è certamente un tocco di classe in più che aiuta a tenere ben alto il livello. Gli arrangiamenti sono ben curati ed eleganti, capaci di tenere sempre alta l’attenzione, anche grazie all’eccellente lavoro del bassista David Finck che, vista l’assenza della batteria, ha il compito di tenere sempre vivo il fuoco ritmico.

L’esecuzione di Bertoncini è impeccabile, caratterizzata da una capacità tecnica ormai proverbiale e da un gusto raffinato che non lascia spazio a cadute di stile. La sua chitarra con corde di nylon è sempre ben articolata, con timbri vellutati messi in particolare evidenza da una registrazione di altissima qualità tecnica. La sua capacità di improvvisare è sempre di valore assoluto e la sua lunga militanza sulla scena jazzistica newyorkese è una garanzia assoluta. Non dimenticate il farfallino.

Track Listing

East of the Sun; You'd Be So Nice To Come Home To; For Chet; Eleanor Rigby; Every Time We Say Goodbye; Prelude (excerpt-Opus 28#4)/How Insensitive; Invitation; Concerto de Aranjuez (adagio)/Spain.

Personnel

Gene Bertoncini: guitar; Mark Feldman: first violin; Rob Moose: second violin; Kelly Dylia; viola; Dana Leong: cello; David Frinck; bass; Michael Patterson: conductor.

Album information

Title: Concerti | Year Released: 2008 | Record Label: Ambient Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Free Hoops
Free Hoops
Sylvie Courvoisier Trio
Read A Walk in the Park
A Walk in the Park
Jerry Cook Quartet +
Read New Aurora
New Aurora
Michael Sarian
Read Unnavigable Tributaries
Unnavigable Tributaries
Vicente / Brice / Sanders
Read How To turn the Moon
How To turn the Moon
Angelica Sanchez & Marilyn Crispell
Read The Path
The Path
Chien Chien Lu

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.