All About Jazz

Home » Articoli » Book Review

0

Claudio Bonomi: Agorà Underground

Mario Calvitti By

Sign in to view read count
Agorà Underground
Claudio Bonomi
252 pagine
ISBN: #978-88-97389-44-6
Crac Edizioni
2018

Il nome degli Agorà probabilmente non dirà molto alla maggior parte dei lettori più giovani, ma per chi ha vissuto la gloriosa stagione del rock progressivo italiano a metà degli anni '70 rievoca uno dei gruppi più originali e interessanti nati in quel periodo irripetibile, troppo presto caduto in un diffuso oblio che certamente non meritava.

Dopo un esordio col botto, con la partecipazione al prestigioso festival jazz di Montreux nel Luglio 1975 dove venne registrato il loro primo album nonostante fossero ancora dei perfetti sconosciuti, e un secondo album pubblicato l'anno successivo, il gruppo non sopravvisse a una serie di difficoltà interne ed esterne che ne provocarono il prematuro scioglimento. Nonostante i numerosi tentativi di ricostituirlo, con alterne fortune che hanno portato alla pubblicazione di un nuovo album nel 2014, la fama degli Agorà rimane ancora circoscritta a un ristretto numero di appassionati.

Ben venga allora questo libro che ne ripercorre la storia con dovizia di particolari fino dalle sue origini nel decennio precedente. L'autore, profondo conoscitore della materia, ha fatto un ottimo lavoro raccogliendo le testimonianze in prima persona dei membri superstiti, e ripercorrendo tutti i fatti principali che hanno portato i vari protagonisti di questa vicenda musicale a incontrarsi, collaborare, far nascere il gruppo, cercare di sopravvivere tra mille difficoltà, per finire con l'arrendersi all'impossibilità di portare avanti un progetto troppo alternativo e in ultima analisi poco vendibile.

Il racconto che scorre sulle pagine del libro è molto più della storia di un gruppo e delle biografie dei singoli; è la cronaca di un'epoca che ha le sue radici negli anni del beat italiano attraverso le testimonianze di chi l'ha vissuta in prima persona, sia gli stessi musicisti che altri addetti ai lavori come discografici, produttori e giornalisti. Il ritratto dell'ambiente di provincia che ha fatto da sfondo all'avventura degli Agorà (il gruppo è marchigiano, ma molte altre realtà locali in tutta Italia hanno vissuto storie simili negli stessi anni) risulta estremamente vivido e dettagliato, appassionante nel suo svolgimento che arriva fino ai giorni nostri, seguendo tutte le storie individuali e anche quanto fatto singolarmente dai vari musicisti coinvolti. Ricchissimo anche il contenuto iconografico, con molti materiali d'epoca forniti dagli stessi artisti.

Il volume è caldamente raccomandabile per la cura, la perizia e la passione con cui è scritto, e perché invita alla (ri)scoperta e alla rivalutazione di un gruppo non sufficientemente compreso all'epoca, la cui musica, troppo frettolosamente liquidata come jazz-rock con un generico riferimento a gruppi come i Weather Report, in realtà era ben più interessante e complessa, e pienamente apprezzabile ancora oggi.

Post a comment

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.