All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Radio String Quartet: Celebrating the Mahavishnu Orchestra

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Radio String Quartet: Celebrating the Mahavishnu Orchestra
Lo stesso John McLaughlin, nelle note di copertina, rivela il proprio genuino stupore per l’esito di questo progetto dei quattro giovani musicisti mitteleuropei che compongono il Radio String Quartet. Sulla carta l’idea di un quartetto d’archi di estrazione classica alle prese con la musica della Mahavishnu Orchestra pare piuttosto improbabile. Eppure i risultati sono davvero interessanti.

Il quartetto è specularmente misto, con due ragazzi austriaci ai violini e due ragazze (la prima di origini orientali, la seconda proveniente dai balcani) rispettivamente alla viola e al violoncello. Il loro approccio è davvero intraprendente e i quattordici brani tratti dal book della Mahavishnu Orchestra, guidata da John McLaughlin in diverse configurazioni nei primissimi anni settanta, vengono arrangiati e trattati con gusto ed efficacia, smistando su livelli più sottili il fragoroso senso ritmico che li caratterizzava in origine.

L’idea di sostituire la scansione ritmica della batteria prorompente di Billy Cobham con gli strappi del violoncello di Asja Valcic e gli ostinato della viola di Cynthia Liao sembra davvero poco applicabile. Eppure funziona, anche se non dobbiamo aspettarci le esplosioni dinamiche che caratterizzavano quella band così rappresentativa per la storia del jazz-rock.

In generale il trucco riesce bene perché i profumi sono più spostati verso il folk e l’anello di congiunzione è chiaramente costituito dalle parti che all’epoca erano affidate al violino spiritato di Jerry Goodman e alla chitarra acustica di John McLaughlin. Ma i quattro intraprendenti musicisti non si fanno mancare sezioni marcatamente funky e lasciano il giusto spazio alle improvvisazione ben controllate e sapide. E soprattutto le traslucenti e abbacinanti fasce sonore che caratterizzano molte sezioni di questo album fanno permanere un'aura elettrica che risulta del tutto stupefacente e indispensabile per mantenere l'omaggio nella giusta rotta.

Le reminiscenze bartokiane sono ben evidenti e il trattamento riservato a brani di derivazione rock-jazz è accurato e capace, con stratificazioni ben calibrate che rispondono perfettamente al linguaggio della musica classica del novecento, di derivazione accademica. Sarebbe bello fare ascoltare questo album a qualche appassionato di musica classica moderna che non sa nulla della Mahavishnu Orchestra e di John McLaughlin e vedere l’effetto che fa.

Track Listing

01. Open Country Joy; 02. A Lotus on Irish Stream; 03. Vital Transformation; 04. The Dance of Maya; Dawn; 05. Dream; 06. Thousand Island Park; 07. Meeting of the Spirits; 08. Celestial Terrestrial Commuters; 09. Hope; 10. Birds of Fire; 11. You Know, You Know; 12. Sanctuary; 13. Resolution

Personnel

Bernie Mallinger (violino); Johannes Dickbauer (violino); Cynthia Liao (viola); Asja Valcic (violoncello)

Album information

Title: Celebrating the Mahavishnu Orchestra | Year Released: 2007 | Record Label: ACT Music

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.