0

Cinque: Catch a Corner

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Catch a Corner raccoglie in otto tracce la tecnica, l'esperienza e l'alto valore espressivo di cinque grandi musicisti, capaci di produrre musica di ottimo livello qualititativo, di derivazione mainstream.

Tra di loro il saxofonista John Johnson, in forma olimpica e capace di imprimere soli dal carattere deciso, al quale si affianca in prima linea l'organo Hammond del sempre puntuale Joey DeFrancesco, ben amalgamato con il piano di Robi Botos, che alterna strumento acustico ed elettrico, a seconda delle atmosfere e del mood proposto dalla scaletta. Tra i momenti maggiormente a fuoco va annoverata "Saturday Night, Sunday Morning," brano sensuale e carico di fascino, che con il suo andamento dal sapore bluesy rimanda nel modo migliore l'intenzione e la cifra stilistica dell'intero album. A completare una sezione ritmica robustissima il leggendario Steve Gadd alla batteria e il bassista Peter Cardinali, qui nelle vesti anche di produttore, che indirizza gli svolgimenti verso lidi di assoluta bellezza formale, concentrando le composizioni di gruppo su melodie facilmente assimilabili. C'è anche il modo per assaporare qualche sviluppo latin, come in "Two Words," e vivere - magari ad occhi chiusi - momenti di languidità estrema, come nel rifacimento di "Still Crazy After All These Years," di Paul Simon.

Il lavoro, di ottima fattura, manca però sotto il profilo del fattore sorpresa. Non ci sono imprevisti. Il tutto fila via liscio per l'interezza dei suoi cinquanta minuti, cosicchè l'ascolto potrebbe cedere il fianco a qualche distrazione, relegando Catch a Corner al ruolo di sottofondo discreto.

Track Listing: 1. Conflicting Advice; 2. Geppetto’s Blues; 3. Saturday Night, Sunday Morning; 4. Two Worlds; 5. Catch a Corner; 6. Over the Humpty Dump; 7. Bolivia; 8. Still Crazy After All These Years.

Personnel: Steve Gadd: batteria; Peter Cardinali: contrabbasso; Joey DeFrancesco: Organo Hammond B3; Robi Botos: pianoforte, Fender Rhodes, Synth; John Johnson: sax.

Year Released: 2012 | Record Label: Alma Records | Style: Modern Jazz


comments powered by Disqus

Shop

More Articles

Read This Is Beautiful Because We Are Beautiful People CD/LP/Track Review This Is Beautiful Because We Are Beautiful People
by Matthew Aquiline
Published: May 29, 2017
Read Nigerian Spirit CD/LP/Track Review Nigerian Spirit
by James Nadal
Published: May 29, 2017
Read The Colours Suite CD/LP/Track Review The Colours Suite
by Glenn Astarita
Published: May 29, 2017
Read Les Liasons Dangereuses 1960 CD/LP/Track Review Les Liasons Dangereuses 1960
by Mark Corroto
Published: May 29, 2017
Read Chapter Five CD/LP/Track Review Chapter Five
by Jack Bowers
Published: May 28, 2017
Read The Hive CD/LP/Track Review The Hive
by Edward Blanco
Published: May 28, 2017
Read "The Caustic Ballads" CD/LP/Track Review The Caustic Ballads
by Hrayr Attarian
Published: August 24, 2016
Read "Cuts" CD/LP/Track Review Cuts
by Mark Corroto
Published: August 5, 2016
Read "Wisdom Of Elders" CD/LP/Track Review Wisdom Of Elders
by James Nadal
Published: October 8, 2016
Read "Fellowship" CD/LP/Track Review Fellowship
by Dan Bilawsky
Published: February 22, 2017
Read "Out Of The Blue" CD/LP/Track Review Out Of The Blue
by Mark Sullivan
Published: October 15, 2016
Read "Agartha" CD/LP/Track Review Agartha
by Roger Farbey
Published: August 14, 2016

Why wait?

Support All About Jazz and we'll deliver exclusive content, hide ads, hide slide-outs, and provide read access to our future articles.

Buy it!