All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Harris Eisenstadt: Canada Day Octet

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Harris Eisenstadt infittisce il gruppo dei batteristi-compositori-leader. E lo fa nel più intelligente dei modi, sviluppando anno dopo anno l'identità di diversi organici, dove le percussioni non la fanno da padrone ma suggeriscono le idee di partenza poi elaborate dal collettivo. Canadese di Toronto, attivo nella West Coast, ora stabilitosi a New York, Eisenstadt ha visitato in due occasioni l'Africa occidentale, approfondendo le tradizioni percussive senegalesi e del Ghana. Questo si riflette nelle sue partiture, fondate su una varietà d'accenti di immediata freschezza, che non rinunciano comunque alle complessità ritmiche.

L'organico di Canada Day Octet amplia l'abituale quintetto del batterista, accogliendo le sfumature di due ottoni e un sax alto. Il gruppo base vede la presenza di due "rising stars" come Nate Wooley (tromba) e Matt Bauder (sax tenore), mentre l'ottetto riceve le finezze di un veterano come Ray Anderson al trombone. Dan Peck alla tuba, Jason Mears all'alto, Chris Dingman al vibrafono e Garth Stevenson al basso completano dunque una formazione eccezionale.

Il disco si incentra su una lunga suite, "The Ombudsman," costruita in quattro movimenti e da una ballad finale. La pagine iniziali hanno uno spirito quasi bandistico, alleggerito da veloci passaggi "a fuga," per poi svilupparsi su ritmiche leggere, in un clima di rockjazz che riporta a certi sapori di musica inglese anni '70 (anche Elton Dean e Lol Coxhill nel curriculum molto vario di Eisenstadt...) e un uso del vibrafono che ricorda Mike Gibbs.

I quattrodici minuti di "The Ombudsman 1" informano sul carattere di tutta la suite, che si sviluppa in seguito come variazione e ripresa di temi e ritmi principali. La varietà espressiva sorprende nell'ultima parte del movimento, dove la tuba introduce una sezione di astrazione free, che porta in cattedra la coppia Wooley-Bauder: a proposito, vale davvero la pena di approfondire il mondo sonoro di questi due compositori-improvvisatori. Nelle successive sezioni c'è posto per tutte le voci solistiche, sempre inserite in una ordinata trama compositiva diretta con fermezza da Eisenstadt

La conclusiva "Ballad For" è tanto semplice quanto efficace e sigilla un'ottima prova di gruppo.

Track Listing: The Ombudsman 1; The Ombudsman 2; The Ombudsman 3; The Ombudsman 4; Ballad for 10.6.7.

Personnel: Nate Wooley: trumpet; Ray Anderson: trombone; Dan Peck: tuba; Jason Mears: alto saxophone; Matt Bauder: tenor saxophone; Chris Dingman: vibraphone; Garth Stevenson: bass; Harris Eisenstadt: drum, compositions.

Title: Canada Day Octet | Year Released: 2012 | Record Label: 482 Music

About Harris Eisenstadt
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read No Place to Fall
No Place to Fall
By Mark Corroto
Read Cooper's Park
Cooper's Park
By Mike Jurkovic
Read Katarsis4
Katarsis4
By Vitalijus Gailius
Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky