All About Jazz

Home » Articoli » Take Five With...

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Camila Meza e il Questionario di Proust

Paolo Peviani By

Sign in to view read count
Probabilmente avrei bisogno di più dischi che vestiti!
All About Jazz Italia: Il tratto principale della mia musica.
Camila Meza: Emotivamente piena di colori, diversificata e in perenne sviluppo.

AAJI: La qualità che desidero nei musicisti che suonano con me.
C.M. : Che siano al servizio della musica, con mente cuore e orecchie aperte, e pronti ad offrirsi all'istante.

AAJI: Come musicista, il momento in cui sono stata più felice.
C.M.: Quando riesco a connettermi e creare cose belle con gli altri. Quando sento che sto crescendo.

AAJI: Come musicista, il mio principale difetto.
C.M.: Un mix contraddittorio tra l'essere a volte ottusa e altre volte insicura.

AAJI: La mia più grande paura quando suono.
C.M.: Pensare troppo, oppure non riuscire ad esprimere in modo fluido le mie idee.

AAJI: Sogno di suonare.
C.M.: Con una grande orchestra! e/o nel mezzo di un bosco.

AAJI: La mia fonte di ispirazione.
C.M.: La natura, gli esseri umani e le nostre emozioni e storie, luci e colori.

AAJI: I miei musicisti preferiti.
C.M.: È così difficile metterli tutti in una piccola lista! Non in ordine di importanza: Elis Regina, Brad Mehldau, Wayne Shorter, John ColtraneBjörk, Radiohead, Pat Metheny, Kurt Rosenwinkel, Caetano Veloso, Chet Baker, Jimi Hendrix, Chick Corea, Keith Jarrett, Victor Jara, Joni Mitchell, Shirley Horn, Claude Debussy, Arvo Part, Milton Nascimento, Antonio Carlos Jobim, Elliot Smith, Jeff BuckleyMiles DavisJim Hall, MeShell NdegeOcello, L.A Spinetta, Rosa Passos, Violeta Parra... Posso andare avanti per favore?

AAJI: I miei dischi da isola deserta.
C.M.: One Quiet Night e Bright Size Life di Pat Metheny, Vespertine di Björk, In Rainbows dei Radiohead, Grace di Jeff Buckley, Ballads di John Coltrane, Heartcore di Kurt Rosenwinkel, Shadows and Light di Joni Mitchell...
Classici come Speak No Evil, Kind of Blue, Elis & Tom.
Qualche prelibatezza recente: Choose Your Weapon degli Hiatus Kaiyote, Sing to the Moon di Laura Mvula.
Avrò bisogno di un po' di buona musica per ballare: Los Muñequitos de Matanzas, o qualcosa della Escola de Samba del Brasile.
E poi subito prima di andare a dormire potrei usare qualcosa di Ravel o i Piano Works di Debussy.
Questa lista è infinita ... probabilmente ho più bisogno di dischi che vestiti!

AAJI: La canzone che fischio sotto la doccia.
C.M.: Creo melodie e improvviso (sorride, N.d.R.).

AAJI: I miei pittori preferiti.
C.M.: Egon Schiele, Frida Kalho, Violeta Parra (i suoi arazzi sono incredibili!), Jean Michel Basquiat, Paul Klee, Vincent Van Gogh, Vassily Kandinsky, mio fratello Gonza Meza.

AAJI: I miei film preferiti.
C.M.: "City of God," "Parla con Lei," "Mare Dentro," "Taxi Driver," "Synecdoche New York," "Mulholland Drive," "Rivers and Tides," "Baraka," Fight Club, "Into the Wild," uno qualunque di Louis C.K..

AAJI: I miei scrittori preferiti.
C.M.: Pablo Neruda, Hafiz, Gabriel Garcia Marquez, Haruki Murakami, E.E Cummings, Thich Nhat Hanh, Franz Kafka, Julio Cortazar.

AAJI: La mia occupazione preferita.
C.M.: Yoga, camminare e girare nella natura, viaggiare (provare cibi nuovi e andare in giro), ballare, leggere.

AAJI: Il dono di natura che vorrei avere.
C.M.: Fare l'attrice o essere una cuoca straordinaria.

AAJI: Nella musica, la cosa che detesto di più.
C.M.: Quando non è ascoltata (questo vale anche per i musicisti sul palco).

AAJI: Gli errori musicali che mi ispirano maggiore indulgenza.
C.M. : Entusiasmarsi troppo e interferire con il messaggio.

AAJI: Il pezzo che vorrei venisse suonato al mio funerale.
C.M.: Una cosa qualunque, ma cantata / suonata dalla mia famiglia.

AAJI: Lo stato attuale della mia attività musicale.
C.M.: Si sta svelando / pubblicando ... Molto felice di riuscire finalmente a condividere il lavoro fatto per il mio nuovo album Traces. Sto già pensando ad un nuovo progetto!

AAJI: Il mio motto.
C.M.: Goditi il viaggio, l'essere sincero con la parte più profonda di te stesso ti porterà in tutti i posti giusti.

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Interviews
Album Reviews
Take Five With...
Album Reviews
Read more articles
Traces

Traces

Sunnyside Records
2016

buy
 

Retrato

Vértice Records
2009

buy

Upcoming Shows

Related Articles

Take Five With...
Take Five with Andrea Domenici
By Andrea Domenici
May 11, 2019
Take Five With...
Take Five with Maria Muldaur
By Maria Muldaur
April 23, 2019
Take Five With...
Take Five with Lukas Gabric
By Lukas Gabric
April 12, 2019
Take Five With...
Take Five with Marcio Garcia
By Marcio Garcia
April 10, 2019
Take Five With...
Take Five with OrgelDuo
By Daniel Sommer
April 2, 2019
Take Five With...
Take Five with Guy Paz
By Guy Paz
March 19, 2019
Take Five With...
Take Five with Black Tie Brass
By Ryan McNulty
February 7, 2019