All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Serge Chaloff: Boston Blow-Up!

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Pubblicato finalmente su CD, questo disco di Serge Chaloff è stato una rarità per decenni.

Già pochi anni dopo la sua incisione per la Capitol (aprile 1955) andò fuori catalogo, rimanendo in quel limbo fino ai primi anni ottanta, quando l'etichetta Affinity ne curò una fugace riedizione. Considerando che riemerge sul mercato ogni venticinque anni, chi se lo perde dovrà aspettare un bel po'.

Più d'uno si chiederà chi era Serge Chaloff.

Scivolato nell'oblio poco dopo la sua morte (avvenuta il 16 luglio 1957, a 34 anni) fu un nome famosissimo del jazz anni quaranta, quale componente dei Four Brothers di Woody Herman (con Stan Getz, Zoot Sims ed Herbie Steward) e resta tra i migliori sax baritono della storia. Dal 1948 al 1953 fu sempre al primo posto nel referendum di "Metronome" spodestando il grande Harry Carney.

In veste di leader incise un paio d'altri dischi (tra cui il giustamente celebrato Blue Serge del 1956) ed è abbastanza evidente l'importanza storica di questa riedizione.

Prodotto da Stan Kenton, Boston Blow-Up! documenta il suo lavoro con un sestetto d'impronta West Coast, che lo vide tornare coraggiosamente all'attività musicale dopo un periodo di "problemi personali" aggravati da condizioni di salute precaria. Nel 1951 era stato colpito da paralisi spinale e trascorse alcuni anni in cure riabilitative. Dopo una session del 1954 in studio per la Storyville del 1954 (The Fable of Mabel, da tempo irreperibile) Chaloff riunì questo gruppo per alcune serate nei locali di Boston, nonostante dovesse ormai sorreggersi sulla stampelle. Quando, nel 1956, partecipò al concerto dei Metronome All Stars a fianco di Mingus fu costretto a suonare su una sedia a rotelle.

In questo disco tutta la classe del sassofonista emerge con chiarezza, nonostante di arrangiamenti un po' datati di marca West Coast. I suoi interventi sono però esemplari con quell'andamento morbido e flessuoso che riprendeva la lezione di Lester Young. I momenti migliori del disco vengono dalle ballad: la cantabilità dello stile si lega al timbro scuro e marcato dello strumento, con risultati altamente coinvolgenti. Ricordiamo "What's New", il cameristico "Diane's Memory" e la magistrale versione di "Body And Soul" che resta tra le sue cose migliori. Tra i partner di Chaloff, si mettono in evidenza il sax contralto Boots Mussulli e il trombettista Herb Pomeroy.

Track Listing: 01. Bob The Robin - 2:35; 02. Yesterday's Gardenias - 4:38; 03. Sergical - 3:09; 04. What's New - 3:36 ; 05. Mar-Dros - 3:20; 06. JR. - 4:17; 07. Body And Soul - 3:49; 08. Kip - 3:17; 09. Diane's Melody - 1:38; 10. Unison - 3:13; 11. Boomareemaroja - 3:42; 12. Herbs (long take) - 4:18; 13. Herbs (short take) - 3:30.

Personnel: Herb Pomeroy (trumpet); Boots Mussulli (sax contralto); Serge Chaloff (sax baritono); Ray Santisi (piano); Everett Evans (contrabbasso); Jimmy Zitano (batteria).

Title: Boston Blow-Up! | Year Released: 2006 | Record Label: Capitol Records

About Herb Pomeroy
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related