Learn How

We need your help in 2018

Support All About Jazz All About Jazz is looking for 1,000 backers to help fund our 2018 projects that directly support jazz. You can make this happen by purchasing ad space or by making a donation to our fund drive. In addition to completing every project (listed here), we'll also hide all Google ads and present exclusive content for a full year!

3

Blue Wild Angel: Jimi Hendrix at the Isle of Wight

Maurizio Comandini By

Sign in to view read count
Jimi Hendrix
Blue Wild Angel: Jimi Hendrix at the Isle of Wight
Sony Legacy Music
2014

Due di notte all'isola di Wight. La terza edizione del festival, quella più famosa, sta per terminare con l'esibizione del chitarrista mancino che ha cambiato la storia della musica. Era il 31 di agosto del 1970, un lunedì. Nessuno poteva saperlo all'epoca, ma Jimi Hendrix era appena entrato nella sua terz'ultima settimana da cittadino del pianeta Terra. Sarebbe partito, per altre dimensioni, il 18 settembre dello stesso anno, affogato nel proprio vomito, anche per l'incuria degli infermieri inglesi che lo avevano prelevato dal Samarkand Hotel di Notting Hill, a Londra, privo di conoscenza per i troppi sonniferi ingeriti, posizionandolo seduto sul sedile dell'ambulanza, anziché disteso sulla barella. Nessuno saprà mai se la dose letale di Vesparax era stata ingerita per errore (molto probabile) o per scelta. Nessuno potrà mai dire se una più scrupolosa osservanza delle procedure sanitarie di trasporto in ambulanza avrebbe potuto salvarlo.

Non era un periodo particolarmente favorevole per Jimi. Il chitarrista mancino americano era stanco delle tensioni provocate ad arte dal manager Mike Jeffery, aveva difficoltà a capire come si muoveva vorticosamente il flusso di denaro che lo circondava, stava progettando cambiamenti importanti anche da un punto di vista artistico. Dopo il party ufficiale per l'apertura del suo studio di registrazione Electric Lady a New York, il 26 di agosto, Jimi partì con un volo della Air India per raggiungere Londra e dare il via al lungo tour europeo che iniziava proprio con il concerto del festival dell'isola di Wight. Nel tardo pomeriggio di sabato 29 agosto aveva suonato su quel palco anche Miles Davis, mentre Hendrix era previsto come headliner della giornata successiva. Come spesso succedeva nei festival dell'epoca, i gruppi che lo precedevano in scaletta, sforarono di brutto e Jimi si ritrovò a cominciare il suo set quando la mezzanotte era già passata da oltre due ore, precipitando nel lunedì.

Jimi salì sul palco con Billy Cox al basso e Mitch Mitchell alla batteria, fidati compagni di strada coi quali aveva condiviso anche la performance di Woodstock, oltre un anno prima (ma in quel caso erano presenti sul palco anche Jerry Velez, Juma Sultan e Larry Lee). Il nuovo trio di Hendrix era reduce da un lungo tour americano che era partito il 25 aprile al Los Angeles Forum ed era proseguito, con molti stop and go, fino al primo agosto, alle Hawaii.

La formazione era quindi ben rodata, ma inevitabilmente, dopo un mese dall'ultimo concerto live, l'alchimia fra di loro era un po' arrugginita. Per Billy Cox questa era anche la prima esperienza di jet lag dagli States verso l'Europa e lui stesso, nell'intervista compresa in questo DVD, confessa candidamente di essere stato messo in notevole difficoltà da questo fattore. Aggiungete problemi tecnici con i monitor sul palco, le interferenze delle radioline della security che venivano captate dagli stadi iniziali dei massicci amplificatori Marshall, una spaccata sul palco che fece rischiare la rottura degli strettissimi pantaloni di Hendrix e avrete un quadro abbastanza preciso di una partenza di concerto abbastanza difficile.

Jimi si scusa più volte con il pubblico ma prosegue imperterrito, se pure abbastanza perplesso e sconsolato. Dopo alcuni brani la magia sembra tornare a baciare le sue escursioni alla chitarra. Sarà un concerto un po' altalenante, con momenti di grandissima musica (in particolare in alcune sezioni di "Machine Gun" e nella quasi totalità di "Red House") e momenti meno riusciti, ma complessivamente quello di Wight sarà un concerto memorabile, anche con le sue salite e le sue ricadute. Un concerto che rimane come il testamento di un musicista che ha rivoluzionata la musica e anche lo stile di vita di questo pianeta.

Tags

Related Video

comments powered by Disqus

More Articles

Read La La Land DVD/Film Reviews La La Land
by Gareth Thomas
Published: October 17, 2017
Read Jeff Beck: Live at the Hollywood Bowl DVD/Film Reviews Jeff Beck: Live at the Hollywood Bowl
by Doug Collette
Published: October 7, 2017
Read Rolling Stones From The Vault: Sticky Fingers Live at the Fonda Theatre 2015 DVD/Film Reviews Rolling Stones From The Vault: Sticky Fingers Live at the...
by Doug Collette
Published: September 30, 2017
Read Frank Sinatra: Portrait Of An Album | Sinatra Sings DVD/Film Reviews Frank Sinatra: Portrait Of An Album | Sinatra Sings
by Chris M. Slawecki
Published: September 27, 2017
Read Frank Sinatra: Live From Caesar’s Palace | The First 40 Years DVD/Film Reviews Frank Sinatra: Live From Caesar’s Palace | The First...
by Chris M. Slawecki
Published: September 27, 2017
Read Frank Sinatra: The Royal Festival Hall (1962) | Live At Carnegie Hall DVD/Film Reviews Frank Sinatra: The Royal Festival Hall (1962) | Live At...
by Chris M. Slawecki
Published: September 27, 2017
Read "The Anatomy of Vince Guaraldi" DVD/Film Reviews The Anatomy of Vince Guaraldi
by Marc Davis
Published: December 16, 2016
Read "Bob Dylan: No Direction Home - Deluxe 10th Anniversary  Edition" DVD/Film Reviews Bob Dylan: No Direction Home - Deluxe 10th Anniversary ...
by Doug Collette
Published: December 18, 2016
Read "Rolling Stones From The Vault: Sticky Fingers Live at the Fonda Theatre 2015" DVD/Film Reviews Rolling Stones From The Vault: Sticky Fingers Live at the...
by Doug Collette
Published: September 30, 2017
Read "La La Land" DVD/Film Reviews La La Land
by Gareth Thomas
Published: October 17, 2017
Read "I Called Him Morgan at Belfast Film Festival 2017" DVD/Film Reviews I Called Him Morgan at Belfast Film Festival 2017
by Ian Patterson
Published: April 4, 2017

Support All About Jazz's Future

We need your help and we have a deal. Contribute $20 and we'll hide the six Google ads that appear on every page for a full year!