All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Enrico Zanisi: Blend Pages

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Enrico Zanisi: Blend Pages
Dopo due album per piano trio e uno in solitudine, Enrico Zanisi si cimenta con un più complesso progetto di scrittura, nel quale vanno a convergere i suoi diversi interessi di ambito classico e jazzistico, nonché una serie di composizioni nate in un periodo di cambiamento della vita del non ancora trentenne musicista e che ne riflettono la tensione.

Accanto al pianista troviamo due fuoriclasse del jazz e della contemporanea quali sono il clarinettista Gabriele Mirabassi e il percussionista Michele Rabbia, ai quali si aggiunge il quartetto d'archi Quatuor IXI. La presenza in organico di una formazione cameristica caratterizza molto il lavoro, che per suono e forme espressive si situa assai più vicino all'universo classico che non a quello jazzistico.

Il discorso musicale si sviluppa su tre assi: quello dettato dal pianoforte, che usa spesso ostinati di derivazione minimalistica, ma espone anche parentesi liriche e fraseggia con libertà; quello sul quale agisce il quartetto d'archi, che produce spesso una forte tensione su cui agisce in contrappunto Rabbia; infine quello su cui si muove Mirabassi, con tutta la sua abilità strumentale e la sua fresca fantasia improvvisativa (lo si ascolti per esempio in "Chiari" o nella conclusiva "Few Things Left"). Queste tre componenti si intersecano continuativamente -tutte, come nella dinamicissima "Danse Des Arbres," o solo alcune, come nella tortuosa "Fighting For Change," continuo intreccio di archi, piano e percussioni, o nella traccia di apertura, "Uno," che vede una lunga introduzione del piano, in seguito contrappuntata dal quartetto d'archi -e danno vita a una tessitura fitta e cangiante.

Il lavoro è denso e ben compiuto, include momenti di forte tensione espressiva e altri di grande creatività improvvisativa, specie da parte di Mirabassi. Per contro, non ne emerge un preciso discorso drammaturgico, nonostante l'estrema linearità della scrittura, che ingloba senza forzature i momenti improvvisati. È tuttavia un disco di indubbio fascino, tappa importante per uno dei più importanti nostri giovani musicisti.

Track Listing

Uno; Chevaliers; Chiari; Fighting For Change; Prelude; Dans Des Arbres; Resonare; Modulus; Few Things Left.

Personnel

Enrico Zanisi: piano; Gabriele Mirabassi: clarinet; Michele Rabbia: percussions, live electronics; Quatuor IXI: Régis Huby: violin; Guillame Roy: viola; Clement Janinet: violin; Atsushi Sakai: cello.

Album information

Title: Blend Pages | Year Released: 2018 | Record Label: CAM Jazz

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Rhythm City
Rhythm City
Ptah Williams, Larry Kornfeld, Rob Silverman
Read Stringers & Struts
Stringers & Struts
Rempis/Parker/Flaten/Cunningham
Read Live In Maui
Live In Maui
Jimi Hendrix Experience

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.