4

Slobber Pup: Black Aces

Claudio Bonomi By

Sign in to view read count
Slobber Pup: Black Aces Nel catalogo dell'iperprolifica RareNoise Records ci sono anche gli Slobber Pup, gruppo avant rock che allinea un poker di musicisti più o meno noti ai cultori della scena underground americana. Si tratta dell'organista Jamie Saft, già con i New Zion Trio e collaboratore degli Electric Masada di John Zorn), il bassista Trevor Dunn, anche lui un personaggio che bazzica il pianeta zorniano e con all'attivo band come Melvins, Fantomas, Tomahawk e altre, il chitarrista Joe Morris, uno degli improvvisatori più quotati e apprezzati dalla critica d'oltreoceano e dotato di un timbro abbastanza inconfondibile, e, infine, il batterista Balazs Pandi, anche questa una figura conosciuta da chi frequenta la famiglia del "rumore raro."

Le cinque tracce che compongono Black Aces sono frutto di una seduta in studio del quartetto USA all'insegna della improvvisazione e dell'imprevedibile: un terreno dove Morris dimostra di essere completamente a proprio agio, conducendo come uno sciamano tribali danze blues-metal-jazz che "incendiano" casse, cuffie e auricolari e tutto ciò che capita nei paraggi. Ben supportato da un'altrettanto incendiaria sezione ritmica e dall'ottimo Saft alle tastiere e all'organo Hammond, il cui sound pastoso fa da contraltare al clima iperelettrico che pervade tutto l'album.

Si tratta di un lavoro intenso che non dà un secondo di tregua all'ascoltatore (alla fine del CD si arriva effettivamente un po' esausti) e che può piacere a diversi pubblici: dagli appassionati di avant rock o di metal/hardcore fino ai cultori dell'improvvisazione jazz e ai fan dei Led Zeppelin. Certo, Black Aces non lascia indifferenti e una cavalcata tellurica come "Accuser" (improvvisazione di oltre 27 minuti) ha tutti i requisiti per diventare un piccolo classico del suo genere.

Track Listing: Accuser; Basalt; Black Aces; Suffrage; Taint of Satan.

Personnel: Jamie Saft: organo Hammond, tastiere; Joe Morris: chitarre; Trevor Dunn: basso elettrico; Balazs Pandi: batteria.

Year Released: 2013 | Record Label: RareNoiseRecords


Related Video

comments powered by Disqus

Shop

More Articles

Read The Big Wig CD/LP/Track Review The Big Wig
by Ian Patterson
Published: May 24, 2017
Read The Dreamer Is the Dream CD/LP/Track Review The Dreamer Is the Dream
by Mark Sullivan
Published: May 24, 2017
Read Bill Evans – Another Time: The Hilversum Concert CD/LP/Track Review Bill Evans – Another Time: The Hilversum Concert
by C. Michael Bailey
Published: May 24, 2017
Read The Failure of Words CD/LP/Track Review The Failure of Words
by Glenn Astarita
Published: May 24, 2017
Read Groove Dreams CD/LP/Track Review Groove Dreams
by Dan Bilawsky
Published: May 23, 2017
Read Kami Fusen CD/LP/Track Review Kami Fusen
by Glenn Astarita
Published: May 23, 2017
Read "Streams" CD/LP/Track Review Streams
by Geno Thackara
Published: September 17, 2016
Read "A Result of the Colors" CD/LP/Track Review A Result of the Colors
by Tyran Grillo
Published: June 8, 2016
Read "Iberica" CD/LP/Track Review Iberica
by Dan McClenaghan
Published: March 8, 2017
Read "ScratchBop" CD/LP/Track Review ScratchBop
by Mark F. Turner
Published: January 28, 2017
Read "Colors for the Masters" CD/LP/Track Review Colors for the Masters
by C. Andrew Hovan
Published: August 6, 2016
Read "8th Window" CD/LP/Track Review 8th Window
by Hrayr Attarian
Published: April 11, 2017

Why wait?

Support All About Jazz and we'll deliver exclusive content, hide ads, hide slide-outs, and provide read access to our future articles.

Buy it!