All About Jazz

Home » Articoli » Live Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Bergamo Jazz Festival 2018

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Bergamo Jazz Festival 2018
Varie sedi
Bergamo
18-25.3.2018

Ha festeggiato la 40ma edizione —dal 18 al 25 marzo —, uno dei più longevi festival nazionali ed europei, confermando la sua centralità con un ricco e variopinto programma che ha spaziato in vari ambiti senza cedere sul versante della qualità. In anni che vedono altre storiche rassegne morire, o cercare umilianti compromessi commerciali, Bergamo Jazz (nella persona del direttore artistico Dave Douglas al terzo incarico) ha confezionato ancora un cartellone avvincente e coerente con la sua storia incontrando un vistoso successo di pubblico.

Nonostante la chiusura per restauro del Teatro Donizetti abbia portato i concerti serali al decentrato Creberg Teatro, il pubblico ha risposto con oltre mille presenze a sera, affollando anche i concerti e gli eventi mattutini, pomeridiani e serali del centro storico. Risultati del tutto singolari nel panorama nazionale attuale, ottenuti con la coerenza delle scelte artistiche e la tenacia delle varie amministrazioni. Dopo l'introduzione dei primi giorni dedicata a jazz e didattica e alle relazioni tra jazz, cinema e fotografia (da ricordare la monumentale mostra fotografica all'ex Chiesa della Maddalena, con opere di alcuni grandi fotografi italiani a cura di Luciano Rossetti e Roberto Valentino) il festival è entrato nel clou da giovedì 22 a domenica 25, con numerosi appuntamenti.

Sono davvero molte le proposte da evidenziare: il quartetto di Linda May Han Oh, il duo Louis SclavisVincent Courtois, l'ottetto di Roger Rota, il duo Phil MarkowitzZach Brock, il quintetto di Jeremy Pelt, la prima italiana della cantante catalana Sílvia Pérez Cruz, lo stellare progetto di Dave Douglas con "Uri Caine, Paolo Fresu, Enrico Rava e ospiti. Una felice conferma nel coniugare attrattiva e professionalità è venuta dall'inossidabile Maceo Parker.

Andiamo a raccontare con un certo ordine gli eventi principali.

Giovedi 22 marzo. Alle ore 18 alla Biblioteca Mai c'è stata la presentazione del libro Grande Musica Nera—Storia dell'Art Ensemble of Chicago di Paul Steinbeck. Il volume è stato edito della Quodliber nella collana Chorus diretta da Fabio Ferretti e Claudio Sessa. Per una volta la pubblicazione italiana di un testo statunitense avviene con rapidità. Inutile sottolineare l'importanza del volume che unisce ricerca storica e analisi musicale per delineare il percorso di uno dei gruppi più innovativi del post free. I giornalisti Claudio Sessa, Marcello Lorrai e il fotografo Roberto Masotti hanno ricordato il debutto italiano del gruppo, soffermandosi sul concerto dato a Bergamo nel lontano 1974. Sul finale è intervenuto il polistrumentista Dudù Kouate con un'apprezzata esibizione.

Poche ore dopo al Teatro Sociale abbiamo ascoltato due formazioni: il Tri(o)kàla con Rita Marcotulli al piano, Ares Tavolazzi al contrabbasso e Alfredo Golino alla batteria e il quartetto del sassofonista Logan Richardson. I primi hanno riproposto alcuni brani del loro disco a partire da «Rappresenta», «The Way It Is» e l'evanescente «Calling You». Composizioni della pianista di forte impatto melodico sviluppati con eleganza e ricchezza di sfumature nelle relazioni strumentali. Dopo la lirica esecuzione di «Nightfall» di Charlie Haden la tensione ritmica è cresciuta caratterizzando il tumultuoso finale con «Escape» e il serrato bis.

È apparso invece poco significativo il progetto del sassofonista contralto Logan Richardson, che ha presentato brani dal suo imminente album Blues People assieme al chitarrista Igor Osypov, al bassista DeAndre Manning e al batterista Ryan Lee. Ancor più del precedente Shift (che però vedeva la presenza di Pat Metheny, Jason Moran e Nasheet Waits) l'eloquio di Richardson è risultato enfatico e monocorde. Non sono bastati il bravo chitarrista e il variopinto batterista a creare interesse.

A ricordarci i tratti più originali ed eccitanti della Black Music ci ha pensato - venerdi 23 marzo -il 75enne Maceo Parker che ha esaurito i 1500 posti del Creberg. Intrattenimento certo ma di prim'ordine. Condotto sulle ali di un funk contagioso eseguito da eccellenti professionisti: Rodney Skeet Curtis (già coi Parliament-Funkadelic), il tastierista Will Boulware, il chitarrista Bruno Speight, il notevole trombonista d'origini giamaicane Dennis Rollins (già con Courtney Pine), la batterista Nikki Glaspie. Nonostante l'età avanzata Maceo non ha perso smalto: resta l'elettrizzante sassofonista di James Brown e regge bene la scena anche come cantante.

Tags

Related Video

comments powered by Disqus

Shop Music & Tickets

Click any of the store links below and you'll support All About Jazz in the process. Learn how.

Garden State

Garden State

Dave Douglas
Time Travel

Bad Mango

Bad Mango

Dave Douglas
Bad Mango

The Gulf

The Gulf

Dave Douglas
Orange Afternoons

Safeway

Safeway

Dave Douglas
Rare Metals

In Pictures
Live Reviews
Catching Up With
CD/LP/Track Review
Genius Guide to Jazz
Live Reviews
Interviews
Live Reviews
CD/LP/Track Review
Live Reviews
CD/LP/Track Review
Live Reviews
CD/LP/Track Review
Read more articles
The New National Anthem

The New National...

Greenleaf Music
2017

buy
Little Giant Still Life

Little Giant Still...

Greenleaf Music
2017

buy
Dark Territory

Dark Territory

Greenleaf Music
2016

buy
Dada People

Dada People

Greenleaf Music
2016

buy
High Risk

High Risk

Greenleaf Music
2015

buy
Brazen Heart

Brazen Heart

Greenleaf Music
2015

buy
Date Detail Price
Apr12Fri
20:00
Dave Douglas: Dizzy Atmosphere
Wortham Theater Center
Houston, TX
$37.50-67.50

Related Articles

Read Bessie Smith Empress of the Blues Tribute at The Cabot Live Reviews
Bessie Smith Empress of the Blues Tribute at The Cabot
by Doug Hall
Published: December 11, 2018
Read Joe Gransden's Big Band At Cafe 290 Live Reviews
Joe Gransden's Big Band At Cafe 290
by Martin McFie
Published: December 9, 2018
Read U2 at Mercedes-Benz Arena in Berlin Live Reviews
U2 at Mercedes-Benz Arena in Berlin
by Nenad Georgievski
Published: December 9, 2018
Read David Johansen at The Space at Westbury Live Reviews
David Johansen at The Space at Westbury
by Mike Perciaccante
Published: December 9, 2018
Read Joshua Bowlus Trio at The Jazz Corner Live Reviews
Joshua Bowlus Trio at The Jazz Corner
by Martin McFie
Published: December 8, 2018
Read Arturo Sandoval At Yoshi's Live Reviews
Arturo Sandoval At Yoshi's
by Walter Atkins
Published: December 8, 2018