All About Jazz

Home » Articoli » My Favourite Things

0

Benoît Delbecq e il Questionario di Proust

Paolo Peviani By

Sign in to view read count
Il tratto principale della mia musica
La sonorità.

La qualità che desidero nei musicisti che suonano con me
La generosità.

Come musicista, il momento in cui sono stato più felice
Quando ho incontrato Mal Waldron, a 17 anni, nel 1983.

Come musicista, il mio principale difetto
La lettura a prima vista.

La mia più grande paura quando suono
Che il piano non tenga bene l'accordatura.

Sogno di suonare
La tromba.

La mia fonte di ispirazione
La matematica, le arti plastiche, l'architettura, la letteratura, la poesia, la natura, la chimica organica...

I miei musicisti preferiti
Thelonious Monk, Paul Bley, Mal Waldron, Steve Lacy, Duke Ellington, Ornette Coleman, Billie Holiday, Jean-Jacques Avenel, Giacinto Scelsi, Luciano Berio, György Ligeti, Bach, Scarlatti, Machaud ... tra quelli che non ci sono più ... e Emile Biayenda, Miles Perkin, Steve Arguelles, Francois Houle, Guillaume Orti , Antonin-Tri Hoang, Robin Fincker, Jozef Dumoulin, Andy Milne, Petter Eldh, Evan Parker, Toma Gouband... e tutti quelli con cui collaboro regolarmente.

I miei dischi da isola deserta
4'33" di John Cage.

La canzone che fischio sotto la doccia
"Un Moment Parfait" di Philippe Katerine.

I miei pittori preferiti
Claude Monet, Sam Francis, Fabienne Verdier.

I miei film preferiti
"M -Il Mostro di Düsseldorf" (F. Lang), "8 1/2" (F. Fellini), "L'Uomo che Amava le Donne" (F. Truffaut).

I miei scrittori preferiti
Borges, Faulkner, Maupassant, Shakespeare, Cadiot...

La mia occupazione preferita
Suonare con i miei figli.

Il dono di natura che vorrei avere
L'ibernazione!

Nella musica, la cosa che detesto di più
La superficialità nell'arte.

Gli errori musicali che mi ispirano maggiore indulgenza
Non ci sono errori musicali, ma degli equilibri a volte instabili.

Il pezzo che vorrei venisse suonato al mio funerale
Steve Lacy Trio Flakes (Black Saint), qualcosa di Morton Feldman, della musica tradizionale Fang (Gabon), e andare al cimitero con una New Orleans Second Line!

Lo stato attuale della mia attività musicale
Perseguire le mie ricerche nella scrittura e al pianoforte, continuare a cercare idee per la musica d'insieme. E suonare tutto questo con gioia.

Il mio motto
Ogni giorno è una nascita (credo sia di Mal Waldron)

Post a comment

Listen

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read Frank Woeste
By Paolo Peviani
Frank Woeste

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.