All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Blue Notes: Before the Wind Changes

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Non vi è dubbio che per catturare con qualche credibilità la potenza musicale dei Blue Notes il concerto dal vivo fosse l'unico momento valido. Non che gli album in studio manchino di sostanza, o di creatività; però la fragranza delle danze, unita alla spavalderia delle improvvisazioni al calor bianco, si libera davvero in palcoscenico.

Nel 1979 la formazione si era stabilizzata con McGregor, Pukwana, Dyani e Moholo. Before the Wind Changes è il secondo documento recuperato dal tour estivo in Belgio di quell'anno. La registrazione è di Rob Sotemann che, pur facendo il possibile per equalizzare un suono accettabile, non riesce ad evitare squilibri e opacità: pianoforte e contrabbasso sono penalizzati, la batteria sembra tutta grancassa, dunque il sax alto di Pukwana svetta come non mai.

Dopo quindici anni dall'arrivo in Europa, i leoni sudafricani erano ancora affamati di musica e libertà. Il loro modo di aggredire il jazz, di farlo a brandelli dopo averlo accarezzato con un po' di eccitante kwela ("Ithi Gui"), è sempre qualcosa di inconfondibile e impagabile.

Sopra un tappeto ritmico senza freni—un Moholo veramente ipercinetico—Dudu Pukwana propone il suo eloquio caracollante, che prende l'abbrivo dopo aver indugiato su piccole frasi e riff: i suoi affondi sui sovracuti o le sue urla beffarde non saranno il massimo di eleganza strumentale ma regalano un'energia senza pari.

Ascoltate i suoi deragliamenti sulla trama piuttosto convenzionale di "Mange," le sue citazioni storiche stranianti, che appaiono anche nella bellissima "Lakutshona Ilanga" (ad esempio una sorniona "Satin Doll"..). Un vitalismo che trascende la bella calligrafia e propone un intreccio autentico tra musica e vita (il trascinante canto di Dyani in "Lonta Uyagula")

La vetta dionisiaca della performance risiede negli oltre 22 minuti di "Funk Dem Dudu," dove anche Chris McGregor si ritaglia spazi significativi.

Un ascolto rigenerante e un rimpianto amaro per la perdita di questi gladiatori della musica nera.

Lunga vita a Louis Moholo-Moholo!

Track Listing

1. Ithi Gui (Johnny Dyani) – 9:55; 02. Mange (Chris McGregor) – 6:29; 03. Lonta Uyagula (The Poor Child Is Sick) (trad.) - 10:31; 04. Lakutshona Ilanga (Mackey Devashe) – 17:58; 05. The Bride (Dudu Pukwana) – 5:08; 06. Funk Dem Dudu (Dyani) – 22:40; 07. Wish You Sunshine (Dyani) 6:57.

Personnel

Johnny Dyani (contrabbasso, voce), Dudu Pukwana (sax alto, voce), Louis Moholo-Moholo (batteria, voce), Chris McGregor (piano, voce).

Additional information

Title: Before the Wind Changes | Year Released: 2012 | Record Label: Ogun Records

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles