All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Ratatet: Arctic

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Disco di esordio per Ratatet, sestetto di San Francisco diretto dal batterista Alan Hall, che presenta una musica semplice e swingante, di stampo cameristico ancorché qua e là screziata di elettronica, caratterizzata e resa personale dall'accuratezza degli arrangiamenti e -soprattutto -dalla particolare strumentazione dell'organico.

Le undici tracce, tutte relativamente brevi (solo tre arrivano ai cinque minuti) e sempre della penna di Hall, hanno infatti un andamento melodico-narrativo, non pedissequo ma tutto sommato orecchiabile e privo di spigolosità, immediato ma, allo stesso tempo, non particolarmente forte. A lasciare un segno, tuttavia, sono le sonorità con le quali la musica viene interpretata, basate principalmente sul trombone di John Gove , sul vibrafono di Dillon Vado e -soprattutto -sul fagotto di Paul Hanson -su uno strumento, cioè, assai raro da udire in ambito jazzistico e che perciò dona al lavoro un suono del tutto particolare.

Si aggiunga a questo che i tre strumenti indicati presentano anche forti e positivi contrasti timbrici che la gli arrangiamenti di Hall valorizzano pienamente, anche avvalendosi di un lavoro della ritmica anch'esso tutto sommato semplice, ma assai funzionale alla creazione di un ulteriore contrasto, che balza in primo piano in alcuni momenti in modo sorprendente (per esempio nella title track, dove le tastiere affrontano in crescendo gli assoli degli altri strumenti, o in "Gataxi," dove il basso elettrico svolge un ruolo simile assieme alla batteria), e si comprenderà perché questo lavoro possa quantomeno essere considerato a suo modo piuttosto originale.

Da segnalare la traccia conclusiva, "Returning," nella quale la presenza come ospite di Paul McCandless all'oboe e al corno inglese e quella di Joseph Hebert al vioncello donano alla musica un più complesso tono cameristico, anche se, tutto sommato, sottraendole originalità.

Track Listing

Electrick; Father's and Sons; the Marriage of Arnolfini; Arctic; Red State, Blue State; In a Sense, Innocence; Word by Word; Basquiat; What Cy's Eyes See; Gataxi; Returning.

Personnel

Paul Hanson: fagotto, sax (tenore); John Gove: trombone; Dillon Vado: vibrafono; Greg Sankovich: organo, pianoforte, piano elettrico; Jeff Denson: basso acustico, basso elettrico, voce; Alan Hall: batteria. Ospiti: Paul McCandless: oboe, corno inglese; Joseph Hebert: violoncello; Jonathan Alford: tastiere.

Album information

Title: Arctic | Year Released: 2017 | Record Label: Ridgeway Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

More

Read Share The Wealth
Share The Wealth
The Nels Cline Singers
Read Spiracle
Spiracle
Mars Williams / Vasco Trilla
Read Speak Low II
Speak Low II
Lucia Cadotsch
Read Time OutTakes
Time OutTakes
The Dave Brubeck Quartet
Read Have Yourself A Merry Little Christmas
Have Yourself A Merry Little Christmas
Steve Masakowski and the Masakowski Family

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.