All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Michael Blake Sextet: Amor De Cosmos

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Michael Blake Sextet: Amor De Cosmos
Dopo tante collaborazioni e album americani, Michael Blake, canadese di nascita ma da sempre tra gli elementi più rappresentativi della scena Downtown newyorkese, decide di realizzare un disco con organico interamente canadese.

Il titolo stesso rimanda alla storia del suo paese e ricorda quel William Alexander Smith, giornalista e politico canadese ottocentesco, che decise di farsi chiamare Amor de Cosmos.

Il disco è profondamente diverso dai precedenti e colpisce per capacità esplorativa e varietà di linguaggi e genialità tipici della downtown newyorkese. A fare da sfondo sono il mondo e la sua musica, ora africana, ora vietnamita, ora caraibica...

Colpisce l’eterogeneità nella sequenza dei brani per cui, seguendo il filo narrativo, si colgono complessità e semplicità al tempo stesso.

Si parte infatti con l’esplorativa e sperimentale “Ghostlines” per passare a "Temporary Constellation”, in cui si miscelano al meglio downtown e carabi e proseguire con la metronomica "So Long Seymour”. Incredibilmente mainstream “Infirmary” a cui si contrappone “The Wash Away”, tema africano ispirato da Keba Cissoko (musicista che suona la kora).

Blake è straordinario e al solito colpisce per profondità, sia al sax tenore che al soprano, specie nel brano che dà il titolo all’album, confermandosi tra i migliori della scena jazz contemporanea.

Tutti eccellenti i sei musicisti che lo accompagnano in quest’avventura, anche se un po’ meno estrosi e fantasiosi rispetto ai suoi compagni di sempre (Free Association, Jazz Composers Collective, Slow Poke, ecc.).

Le composizioni, quasi tutte del leader, danno molto spazio solistico ai componenti ma spiccano probabilmente il calore della tromba di Turner e il “tocco” del pianista Gestrin, che sfoggia tratti di piano preparato e di piano elettrico di grande interesse.

Ancora una volta Michael Blake realizza un disco di grande interesse sia sotto il profilo compositivo che sotto quello esecutivo, fresco e pieno di energia.

[Per leggere l’intervista e saperne di più di Michael Blake clicca qui]

Track Listing

Ghostlines; Temporary Constellation; Amor de Cosmos; So Long Seymour; The Wash Away; Infirmary; The Hunt; Paddy Pie Face.

Personnel

Michael Blake: tenor and soprano saxophones; Brad Turner: trumpet; Sal Ferreras: marimba and percussion; Chris Gestrin: acoustic and electric piano, electronics; Andr

Album information

Title: Amor de Cosmos | Year Released: 2008 | Record Label: Songlines Recordings

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.