All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Ronnie Jones: Again

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Ronnie Jones: Again
Ronnie Jones è una voce che gli appassionati di musica italiana non possono non ricordare. La sua brillante e rapida carriera ebbe inizio in Inghilterra negli anni sessanta, alla corte di Alexis Korner e Cyril Davis, in compagnia di John McLaughlin, Jack Bruce, Ginger Baker, Dick Heckstall-Smith, Charlie Watts e mille altri giovani musicisti alle prime armi, conosciuti nel periodo dell’esplosione, a Londra e dintorni, del rhythm and blues, prima che questi compagni di viaggio diventassero famosi con il rock e con il jazz.

Ronnie, americano di nascita e arrivato in Europa come aviere, viene in Italia per alcuni tour alla fine degli anni sessanta e decide di rimanere nel nostro paese, entrando nel cast della prima versione italiana del musical Hair (dove ha modo di essere collega di Renato Zero, Loredana Bertè e Teo Teocoli), per diventare poi apprezzato dj radiofonico, lanciato inizialmente da Renzo Arbore e Gianni Boncompagni. Ruolo che gli dà ampia visibilità e riconoscimenti e che si consolida con frequenti partecipazioni a programmi televisivi e a manifestazione canore.

Ma Ronnie è un cantante fino in fondo all’anima e appena può non si lascia scappare l’occasione di mettere su delle belle band cariche di energia e scatenarsi al microfono con la sua voce calda e capace di stare sul ritmo con una morbidezza esemplare.

Giunto alla soglia dei settant’anni, portati con grande eleganza, si ripropone per l’ennesima volta con questo Again pubblicato da Just Groove che lo vede alla testa di un gruppo ben affiatato di musicisti italiani che si arricchisce per l’occasione di prestigiosi ospiti stranieri che danno un tocco di internazionalità che non guasta affatto in un album di musica vocale cantato tutto in inglese e interamente giocato dalle parti del rhythm and blues carico di voglie gaudenti e della soul musica raffinata e accattivante.

L’assolo ben dilatato di Steve Lukather nella iniziale “Rainy Day in Georgia” è il biglietto da visita perfetto per apprezzare questa proposta e poi via via si aggiungono la batteria secca e incalzante di Billy Cobham e il sax di Bill Evans che apre con eleganza una morbida versione della celebre “Do It Again” degli Steely Dan. I musicisti italiani che formano il nucleo della band di Ronnie Jones non sfigurano affatto di fronte ai più noti colleghi americani e in particolar modo vanno segnalate le ottime performance di Fabrizio Bosso alla tromba, di Emilio Foglio alla chitarra e di Riccardo Fioravanti al contrabbasso.

Track Listing

01. Rainy Night in Georgia; 02. Just Give Me That Luvin; 03. Do It Again; 04. Waiting in Vain; 05. My Lady; 06. People; 07. I Am Who I Am; 08. Play That Funky Music; 09. My Woman (Mahaba Ya Ua); 10. Drowing in The Deep Blue Sea; 11. (What) a Wonderful World

Personnel

Ronnie Jones (voce), Pino Nicolosi (tastiere), Emilio Foglio (chitarre) , Marco Fadda (percussioni), Rosanna Nicolosi (basso), Fabrizio Bosso (tromba), Riccardo Fioravanti (contrabbasso), Billy Cobham (batteria), Mimmo Campanale (batteria), Joyce E. Yulie (cori), Steve Lukather (chitarra), Bill Evans (sassofono)

Album information

Title: Again | Year Released: 2006 | Record Label: Dark Colors

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Tomato Brain
Tomato Brain
The Golden Age Of Steam
Read The Clawed Stone
The Clawed Stone
John Butcher / Thomas Lehn / Matthew Shipp
Read some kind of peace
some kind of peace
Olafur Arnalds
Read Lost Ships
Lost Ships
Elina Duni / Rob Luft

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.