All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Jon Lundbom & Big Five Chord: Accomplish Jazz

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Originario di Chicago, newyorchese d'adozione, il chitarrista Jon Lundbom è l'ennesimo fiore sbocciato nel giardino della nuova Brooklyn. Accomplish Jazz è la terza fatica per i suoi Big Five Chord, band completata dal sax tenore di Bryan Murray, dalla batteria di Danny Fischer e da due quarti del terror-bop combo Mostly Other People Do the Killing: quell'immenso talento che risponde al nome di Jon Irabagon (contraltista ascoltato di recente in The Observer e I Don't Hear Nothin' But the Blues) e il bassista Moppa Elliott, che tra l'altro è il fondatore della Hot Cup Records, la stessa etichetta che ha dato alle stampe gli ultimi due dischi dei Mostly, Shamokin!!! e This Is Our Moosic.

Insomma, gente tosta, gente dalla quale era lecito aspettarsi ottime cose. E infatti Accomplish Jazz non passa senza lasciare il segno. La musica colpisce alle budella per intensità e incisività, in bilico tra la lezione free (inevitabile, ineludibile, ri-attualizzata e ri-contestualizzata nella fucina della nuova Brooklyn) e i dettami del jazz americano del terzo millennio, fatto di spigoli, abrasioni, graffi, ammiccamenti al rock e una forte connotazione ritmica; sempre problematico nel porsi rispetto alla pagina scritta, ostinato nel forzare fino alle estreme conseguenze (esplosione o implosione) le strutture entro le quali si muove.

Il gioco al quale si gioca è evidente fin dalla prima traccia, "Truncheon": tema sghembo, ritmo cadenzato dalla batteria pastosa di Fischer, imboscate a ogni curva, svolte e tornanti non segnalati. L'onore del primo solo spetta di dovere al leader, che parte alla Scofield per poi virare verso Sonny Sharrock e Blood Ulmer, in un crescendo di concitazione ed eroici furori. A ruota il contralto di Irabagon, in una di quelle cavalcate tutte ironia e guizzi che sono il marchio di fabbrica del nostro. Canovaccio simile per la travolgente "Tick-Dog," la cui apertura è affidata alla chitarra di Lundbom, impegnata in un solo che sfocia in un ostinato ipnotico, preludio al tema da disco di Dolphy e agli sghiribizzi di Murray, molto più "operaio" rispetto a Irabagon nell'approccio allo strumento. Finale in puro funk con "Baluba, Baluba," mentre "The Christian Life" del duo country The Louvin Brothers, coverizzata pure dai Byrds in Sweet Heart of the Rodeo, sa deliziosamente di elegia bucolica alla Frisell.

Brooklyn strikes again!

Track Listing: 1. Truncheon - 9:49; 2. Phoenetics - 12:03; 3. The Christian Life (Louvin/Louvin) - 6:59; 4. Tick-Dog - 9:57; 5. Baluba, Baluba - 9:06. Tutte le composizioni sono di Jon Lundbom.

Personnel: Jon Lundbom (chitarra elettrica); Jon Irabagon (sax contralto); Bryan Murray (sax tenore); Moppa Elliott (contrabbasso); Danny Fischer (batteria).

Title: Accomplish Jazz | Year Released: 2010 | Record Label: Hot Cup Records

About Jon Lundbom
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Hiding Out
Hiding Out
By Jack Bowers
Read Irrationalities
Irrationalities
By Mark Corroto
Read Cobb's Pocket
Cobb's Pocket
By Nicholas F. Mondello
Read Cobb's Pocket
Cobb's Pocket
By Dan Bilawsky
Read Blues For Charlie
Blues For Charlie
By Jim Worsley
Read Cause and Effect
Cause and Effect
By Ian Patterson
Read Geschmacksarbeit
Geschmacksarbeit
By John Eyles