All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Play Station 6: #1

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Tumultuosa: non saprei come altro definire la musica contenuta in questa terza uscita del catalogo Evil Rabbit. Musica che impegna e non concede nulla, brevi interludi minimali alternati a estenuanti divagazioni timbriche, stridenti derive rumoristiche opposte a concitati assalti frontali, svolazzi paranoici e inquietanti delicatamente sostenuti da trame evanescenti e dal sapore cameristico. Il tutto senza mai perdere, anche nei passaggi maggiormente dilatati e cervellotici, l’urgenza travolgente dell’espressione e, appunto, il tumultuoso danzare dell’improvvisazione.

Il sestetto impegnato lungo le tredici tracce - e ribattezzato play station 6 - vede all’opera protagonisti più o meno giovani della musica creativa olandese. In testa uno dei fondatori del “coniglio cattivo”: il bassista Meinrad Kneer, recentemente ascoltato con il pianista Albert Van Veenendaal nel meraviglioso Predictable Point of Impact e nel più sommesso The Munderkingen Sessions. Al suo fianco brillano il clarinetto e il tenore di un veterano come Tobias Delius (da anni membro dell’ICP ed esponente di spicco della scena “arancione”), il violino nevrastenico e disturbante di Maartje Ten Hoorn, il pianoforte spigoloso del giovane Achim Kaufmann (già spalla di Michael Moore e Frank Gratkowski) e la cornetta guizzante del funambolico Eric Boeren (arruolato spesso nelle formazioni di Guus Janssen, Ab Baars e Maarten Altena). Ospite d’eccezione Paul Lovens, capace come al solito di calarsi con intelligenza nelle atmosfere imbastite dai compagni e di ritagliarsi spazi percussivi fantasiosi e imprevedibili, ironici e mai fuori luogo.

Decisamente da segnalare l’eccitante crescendo di “Alone” (con un Delius invasato e pirotecnico), il caracollante incedere di “Majo’s Retreat” e lo sketch dal sapore free evocato con spirito inconfondibilmente olandese in “Bravas”.

Insomma, per chi conosce e apprezza la musica importata dalla terra dei tulipani c’è di che divertirsi; per chi invece non vanta questo tipo di frequentazioni il rischio è quello di rimanere delusi, esclusi e scottati.

Track Listing: 1. Somorrostro - 1:30; 2. Glorie Van Holland - 5:53; 3. Misty - 2:40; 4. Unprepared - 6:30; 5. Alone - 5:12; 6. Outside Inside - 2:20; 7. Man with Scythe - 2:14; 8. Untitled - 4:59; 9. Majo’s Retreat - 7:17; 10. Bravas - 8:20; 11. The Black Box - 2:34; 12. Alive and Cooking - 2:16; 13. Forgiven - 2:00. Tutte le composizioni sono di Ten Hoorn, Boeren, Delius, Kaufmann, Kneer, Lovens.

Personnel: Maartje Ten Hoorn (violino); Eric Boeren (cornetta); Tobias Delius (sax tenore, clarinetto); Achim Kaufmann (pianoforte); Meinrad Kneer (contrabbasso); Paul Lovens (batteria).

Title: #1 | Year Released: 2007

About Eric Boeren
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Dear Trouble
Dear Trouble
By Jerome Wilson
Read Ballades
Ballades
By Mike Jurkovic
Read Four
Four
By Mike Jacobs