Edward Simon: Venezuelan Suite (2014)

Italian Language

By Published: | 585 views
How we rate: our writers tend to review music they like within their preferred genres.

Edward Simon: Venezuelan Suite
"Venezuelan Suite—ha detto Edward Simon
Edward Simon
Edward Simon
b.1969
piano
—è nata dal desiderio di consolidare la mia eredità culturale, l'amore per la musica classica e la mia esperienza di musicista jazz."
L'opera documenta anche il debutto discografico dell'Ensemble Venezuela, formazione fondata dieci anni fa dal pianista venezuelano che riunisce alcuni dei massimi strumentisti di quella nazione, il più famoso dei quali è l'arpista Edmar Castaneda.
Nata grazie a una sovvenzione di "Chamber Music America," Venezuelan Suite svela le alte doti di compositore e arrangiatore di Simon, noto soprattutto per il pregevole trio con John Patitucci
John Patitucci
John Patitucci
b.1959
bass
e Brian Blade
Brian Blade
Brian Blade
b.1970
drums
. Non è esagerato sostenere che è il suo lavoro più significativo e maturo.

Il disco documenta i quattro movimenti della suite, che prendono il nome di quattro località venezuelane, e si conclude con una fantasiosa versione jazzistica di "El Diablo Suelto," noto tema di quella trazione scritto da Heraclio Fernandez.

La Venezuelan Suite prende il nome e si ispira a una serie di quadri astratti della pittrice Ellen Priest e in un certo senso ne riflette il marcato cromatismo. Il primo tema è "Barinas," basato sul concitato ritmo joropo, la danza nazionale venezuelana: lo sviluppo è ricchissimo di soluzioni tematiche e timbriche, e integra in un vorticoso susseguirsi, gli interventi solisti nelle parti scritte. Ognuno dei successivi movimenti della suite rielabora altri aspetti della tradizione musicale venezuelana in una sintesi tanto personale quanto lontana dai canoni consueti della musica latina.
La componente jazzistica è particolamente presente e s'integra a meraviglia coi ritmi del folklore venezuelano. Le suggestioni cameristiche emergono soprattutto nell'andamento nostalgico di "Mérida," impreziosito da una sequenza di cantabili interventi di John Ellis
John Ellis
John Ellis
b.1974
saxophone
al clarinetto basso, Marco Granados al flauto, Edward Simon
Edward Simon
Edward Simon
b.1969
piano
al pianoforte e Mark Turner
Mark Turner
Mark Turner
b.1965
sax, tenor
al sax tenore.

Un'opera quanto mai riuscita dunque, che s'impone per la freschezza dei richiami folk entro un intenso tessuto di relazioni tra solisti e forme scritte.

Track Listing: Barinas; Caracas; Merida; Maracaibo; El Diablo Suelto.

Personnel: Edward Simon: pianoforte; Adam Cruz: batteria; Roberto Koch: contrabbasso; Marco Granados: flauto; Mark Turner: sax tenore; John Ellis: clarinetto basso; Jorge Glem: cuatro; Luis Quintero: percussioni; Leonardo Granados: maracas; Edmar Castaneda: arpa.

Record Label: Sunnyside Records

Style: Beyond Jazz


comments powered by Disqus
Sponsor: ECM Records | BUY NOW

Enter it twice.
To the weekly jazz events calendar

Enter the numbers in the graphic
Enter the code in this picture

Log in

One moment, you will be redirected shortly.

or search site with Google