1 Recommend It!

Michel Edelin Quartet: Resurgence (2013)

Italian Language

By Published: | 460 views
Michel Edelin Quartet: Resurgence Pur facendo per ovvi motivi riferimento al veterano flautista Michel Edelin, che ne è il titolare nonché l'autore di tutto il materiale tematico, questo lavoro trae i motivi della propria riuscita più che mai dalla somma delle forze in campo, anche proprio nella loro diversità.

Si segnalano specificatamente le presenze di un almeno altrettanto glorioso senatore del jazz francese di ricerca quale il clarinettista (in prevalenza) Jacques Di Donato, che ricordiamo in particolare in storiche formazioni monostrumentali quali il Quatuor de Saxophones e il Trio de Clarinettes, e del bassista Jean-Jacques Avenel, inscindibilmente legato alla memoria dell'ultimo Steve Lacy
Steve Lacy
Steve Lacy
1934 - 2004
sax, soprano
, mentre del più giovane (ma pur sempre ultracinquantenne) batterista Simon Goubert ricordiamo almeno le collaborazioni con Emmanuel Bex, Sophia Domancich e il nostro Francesco Bearzatti.

Dicevamo dell'ampio ventaglio lessicale su cui il disco fa leva: Edelin è flautista fortemente calato nella tradizione dello strumento (il che non significa che sia un conservatore, tutt'altro: compositivamente sembra richiamarsi non poco a Eric Dolphy
Eric Dolphy
Eric Dolphy
1928 - 1964
reeds
) e alla maggior discorsività del suo eloquio si contrappone il taglio più squisitamente contemporaneo del clarinettista (sopranista unicamente in "Tales of Seven Lizards" e nel conclusivo "Black Snow"), cosicché i momenti dominati ora dall'uno ora dall'altro esprimono dialettiche (e dinamiche) intestine quanto mai efficaci, con Avenel e Goubert a sottolineare le varie anime poste di volta in volta in campo.

In un parterre comunque di estrema omogeneità qualitativa, si segnalano l'iniziale (e già paradigmatico) "Simon's Bubbles," "Old and Beautiful Story" e "Tristezza della diva," aperti rispettivamente dai soli Di Donato e Avenel, "Le chat et la souris," breve e prezioso, il concentrato "Jet Lang," ancora con Di Donato e Avenel sugli scudi, e il dittico "Bailes de tango"/"Witches," felicemente speculari: più scuro il primo, più mosso e vitale il secondo.

Disco di sicuro spessore.


Track Listing: Simon's Bubbles; Danse avec l’ours; Old and Beautiful Story; Tristezza della diva; Le chat et la souris; Errance carminée; Jet Lag; Tales of Seven Lizards; Bailes de tango; Witches; Black Snow.

Personnel: Michel Edelin: flauto, flauto contralto, flauto basso; Jacques Di Donato: clarinetto, clarinetto basso, sax soprano; Jean-Jacques Avenel: contrabbasso; Simon Goubert: batteria.

Record Label: Rogue Art


comments powered by Disqus

Weekly Giveaways

Peter Lerner

Peter Lerner

About | Enter

Jamie Saft

Jamie Saft

About | Enter

Sun Trio

Sun Trio

About | Enter

Paul Bley

Paul Bley

About | Enter

Sponsor: Nonesuch Records