Amazon.com Widgets

Helga Plankensteiner: Plankton (2013)

Italian Language

By Published: | 236 views
Helga Plankensteiner: Plankton How we rate: our writers tend to review music they like within their preferred genres.

Come il plancton si lascia portare dalle onde del mare, la musica del nuovo progetto internazionale di Helga Plankensteiner
Helga Plankensteiner
Helga Plankensteiner
b.1968
sax, alto
spazia con grande scioltezza tra diversi stili
.

Le note di copertina del CD, che per una volta descrivono e riassumono molto bene le atmosfere contenute nell'album, si aprono con questa puntuale considerazione.

E noi ci permettiamo di aggiungerne altre due. Innanzitutto, il plancton è anche un prezioso nutrimento, così come la buona musica—e in questo CD ce n'è molta—è prezioso cibo per la mente. E infine, Plankton è un gioco di parole che combina il nome della leader con il sostantivo "Ton" (in tedesco, "suono"), e dunque che racchiude in sé l'essenza di questo disco.

Perché Plankton è un album in cui si ritrovano davvero tutte le linee guida artistiche ed estetiche che da sempre caratterizzano il percorso musicale di Helga Plankensteiner. Dall'amore per le song della tradizione ("They Can't Take That Away from Me") a quello per le big band ("Loo"). Dalla complessità affrontata con leggerezza ("The Never Ending Blues") all'energia più torrida ("No Ballad No Crime"), al gusto per le atmosfere retró ("Comes Love").

Ed anche l'organico del sestetto pare riflettere le varie anime musicali della sassofonista, che qui si riserva il ruolo (razionale) di organizzatrice di suoni. Matthias Schriefl e Gerhard Gschloeßl, musicalmente parlando due pazzi scatenati, rappresentano l'estro e la follia. Miki Lösch lo sguardo distaccato, il guizzo ironico. Enrico Terragnoli la creatività sottile, mai sfrontata ma illuminante. Nelide Bandello la solidità di una pulsazione su cui puoi sempre contare.

Un album bello e godibile, una musica che su CD risulta molto misurata nelle dinamiche, ma che nelle esecuzioni dal vivo (lo abbiamo constatato personalmente) esplode in tutta la sua energia ed espressività.

Track Listing: Loo; The Never Ending Blues; Comes Love; 4. Quentin; 5. Meister Schriefl; 6. They Can't Take That Away from Me; No Ballad No Crime; Tangomatango; Tears.

Personnel: Helga Plankensteiner: sax baritono, voce; Matthias Schriefl: tromba; Gerhard Gschloeßl: trombone; Enrico Terragnoli: chitarra, banjo; Michael Lösch: organo Hammond, pianoforte; Nelide Bandello: batteria.

Record Label: Jazzwerkstatt

Style: Straight-ahead/Mainstream


comments powered by Disqus
Search
Support All About Jazz Through Amazon

Weekly Giveaways

Mark Elf

Mark Elf

About | Enter

Stefano Bollani

Stefano Bollani

About | Enter

Carmen Lundy

Carmen Lundy

About | Enter

Wadada Leo Smith

Wadada Leo Smith

About | Enter

Bandzoogle: GET STARTED TODAY - FREE TRIAL

Enter it twice.
To the weekly jazz events calendar

Enter the numbers in the graphic
Enter the code in this picture

Log in

One moment, you will be redirected shortly.

Article Search